come evitare le vene varicose

Molte persone soffrono  di vene varicose. I vasi colpiti appaiono come linee rosse o blu sottili sulla superficie della pelle  e sembrano ragnatele o rami d’albero. Questo problema colpisce soprattutto le gambe, le mani e il viso, soprattutto intorno al naso, guance e mento. Talvolta, oltre ai capillari, si possono notare vari sporgenti, tortuosi e gonfi. Si tratta del chiaro segno di un’ insufficienza venosa e di una problematica di tipo circolatorio. Diversi fattori sono responsabili di questo tipo di danni, tra cui la circolazione del sangue lenta, l’età, l’ereditarietà, una storia di coaguli di sangue, l’assunzione di pillole anticoncezionali, cambiamenti ormonali nel corpo, stare in piedi o seduti per lunghi periodi di tempo, indossare abiti che sono troppo stretti, l’obesità, la stitichezza e l’esposizione ai raggi ultravioletti nocivi . Talvolta, alcune circostanze possono far insorgere o peggiorare il problema, come  ad esempio la gravidanza. Anche se di solito sono innocue, a volte possono causare sintomi come gonfiore, dolore lancinante, eruzioni cutanee e prurito intorno alle vene. A volte possono causare complicazioni, come ulcere della pelle, sanguinamento, flebiti e trombosi venosa profonda, soprattutto in primavera o quando fa caldo. Molte persone optano per un intervento chirurgico, ma con alcuni semplici cambiamenti nello stile di vita e rimedi naturali, si può facilmente ridurre la comparsa di vene varicose, migliorare i sintomi, sostenere una buona circolazione e prevenire il ripetersi della condizione. Vediamo insieme allora come  evitare le vene varicose:

lo zenzero aiuta a migliorare la circolazione del sangue, si tratta quindi di un trattamento efficace per le vene varicose. Lo zenzero aiuta anche a rompere la fibrina, una proteina del sangue che si accumula nelle zone in cui sono presenti le vene.  Anche l’ aceto di mele è un altro trattamento naturale per le vene varicose, essa infatti migliora il flusso sanguigno e la circolazione,  aiuta a ridurre il gonfiore e il dolore delle  zone  colpite dalle varici.  Posizionare quindi un panno intriso d’ aceto, sulla zona interessata per 15 -20 minuti. Fare questo 2 o 3 volte al giorno per diversi giorni. L’ippocastano è un’ erba che aiuta a rafforzare le vene e, quindi, è molto efficace nel ridurre i disagi di vene varicose e altri problemi venosi. Ha proprietà anti-infiammatorie e anti-gonfiore.  Applicare il gel di semi di castagno (disponibile sul mercato) esternamente sulla zona interessata due volte al giorno. L’ esercizio fisico ( senza sforzi) è  fondamentale  per riattivare la circolazione, pertanto, cercate di tenervi in allenamento. Inoltre, mantenere le gambe sollevate, sdraiandovi sul letto  e posizionando dei cuscini sotto le gambe per 15 minuti alla volta, più volte al giorno. Infine, il miglior strumento preventivo ( e non solo) è l’ utilizzo di calze compressive. Il medico vi consiglierà la classe di compressione delle calze più indicata al vostro caso specifico.