Come evitare litigi tra figli

Essere genitori è un compito molto complesso che può mettere di fronte a parecchi aspetti critici. Uno di questi è sicuramente i litigio tra i figli, i genitori infatti vorrebbero che in famiglia regnasse incontrastata la serenità e l’ affetto tra ogni componente, ma questo sappiamo bene che non è possibile, le litigate infatti, soprattutto tra fratelli, sono fisiologiche. E’ possibile, oltre ad essere un vero e proprio dovere però, gestire al meglio queste situazioni e qualora possibile, prevenirle, vi suggeriamo quindi come evitare litigi tra figli:

  • Un litigio può nascere per svariate cause ed a  tutte le età, se si tratta di bambini piccoli, questi motivi possono essere anche molto futili, come  l’ esclusivo possesso di un giocattolo, un dispetto, o molto spesso il litigio è un espediente per catturare l’attenzione di genitori non troppo presenti, o per manifestare un disagio, magari una gelosia verso il nuovo fratellino o sorellina che dal suo punto di vista “ruba” tutte le attenzioni di mamma e papà. In tutti questi casi non è opportuno affermare la propria autorità additando chi ha torto e vittimizzando chi ha subito il torto, si rischierebbe infatti di inasprire ancora di più i toni.
  • La maggior parte degli psicologi suggeriscono ai genitori di non intervenire nella disputa per sedare gli animi, ma piuttosto di allontanarsi da quella situazione, sia per far capire  ai propri figli che non vi piace che si comportino così, sia per fare in modo da generare in questi una sorta di autoregolazione, piuttosto di aspettare sempre l’ intervento dall’ alto che plachi la situazione, è molto importante perché  anche  a scuola potrebbero poi trovarsi in difficoltà con gli altri scolari coetanei.
  • Per evitare che il litigio si venga  a creare o per evitare di intervenire quando succede, la cosa più giusta e saggia da fare è quella di educare i figli al rispetto dell’ altro e degli oggetti, ma anche all’ affettività, non devono percepire il fratello o la sorella come un nemico bensì come un complice, avendo così un “bagaglio” di sentimenti positivi, i normali litigi che possono accadere finiranno senza rancori.