Come far tornare la voce

L’ afonia, avvero la perdita o la riduzione temporanea della voce è un fastidioso problema che può avere molteplici cause, se ad esempio per lavoro fate i cantanti o lavorate in un call center è molto probabile che le vostre corde vocali siano state messe a  dura prova, ma  anche i raffreddori, la cattiva abitudine di fumare e/o bere, smog cittadino ecc.. possono influire negativamente su questo prezioso organo, deputato alla comunicazione umana. Anche se passeggera l’ afonia può essere fastidiosa e può compromettere il lavoro e le relazioni sociali, vediamo allora come far tornare la voce:

per prima cosa se la vostra afonia è dipesa dalle cattive abitudini come l’ alzare troppo la voce, il fumare e/o il bere in maniera smodata, dovete necessariamente modificarle in quanto il problema comunque si ripresenterebbe in seguito ed avreste delle ripercussioni negative sul vostro stato di salute. Se poi siete raffreddati e all’ afonia si accompagna uno stato influenzale allora dovrete stare a riposo e curare la vostra influenza; in ogni caso il riposo ed il silenzio forzato per qualche giorno, sono fondamentali per tornare a  parlare. Molto utili possono rivelarsi in questi casi i gargarismi, potete utilizzare acqua tiepida e bicarbonato di sodio o in alternativa il sale. Di tanto in tanto, durante il corso della giornata gustate un cucchiaino di miele o meglio ancora il succo di mezzo limone premuto unito al miele, avrete in questo modo un preparato totalmente naturale, antibatterico, emolliente e disinfettante. In alternativa potreste bere del latte caldo ed aggiungervi una dose generosa di miele. Se per lavoro o perché avete l’ hobby del canto e necessitate di un’ azione “urto” che vi faccia tornare la voce in tempi rapidi potreste frullare dei ravanelli freschi insieme a poca acqua e bere questo frullato, oppure preparare un infuso con l’ erisimo, erba piuttosto amara, ma decisamente efficace.