come fare a zippare una cartella

Zippare una cartella è divenuta un’espressione abbastanza di uso comune ma sapere cosa significa non vuol dire saperlo fare. Nonostante il termine non lasci presagire nulla di semplice, in realtà non serve essere esperirti di informatica per zippare una cartella.

Vediamo allora come fare se si ha un device con sistema operativo Windows, OS X e anche su smartphone Apple e Android.

Zippare una cartella su Windows: per prima cosa scaricate gratuitamente 7-zip, un programma disponibile in italiano che permette di zippare file, cartelle, foto e video in maniera semplicissima.

A questo punto gran parte del gioco è fatta. Non resta che selezionale e cliccare con il tasto destro sulla cartella (o altro file che si vuole zippare). Tra le voci che usciranno nel menù ci sarà anche 7-Zip cliccare e scegliere “aggiungi all’archivio”. Nella finestra che si apre, selezionare in “Formato dell’archivio” il tipo di archivio che si vuole creare- Zip appunto- ed il suo livello di compressione dall’apposito menu a tendina:

Nessuna non comprime l’archivio ma crea il file zip alla velocità della luce;

Ultra comprime l’archivio al massimo ma impiega più tempo a creare il file zip.

Dai un nome all’archivio e clicca “ok” per avviare lo zip. A procedura ultimata la cartella d’origine sarà diventato un archivio .zip.

Puoi anche proteggere il tuo archivio con una password o dividere la cartella da comprimere in più cartelle di piccole dimensioni.

Zippare una cartella su OS X: in questo caso non bisogna scaricare altri programmi perchè OS X possiede uno strumento Utility Compressione già integrato. Per poter zippare una cartella su Mac tutto quello che si deve fare consiste nel selezionare la cartella su cui è tua intenzione andare ad agire, cliccarci sopra con il tasto destro del mouse e scegliere la voce Comprimi. Approvate il “nome cartella” e cliccate ok. OS X andrà a creare un file ZIP con al suo interno la cartella precedentemente selezionata. L’archivio compresso .zip sostituirà la cartella selezionata.

Zippare su da smartphone e tablet: per Android, iPhone e iPad. È disponibile una versione di WinZip gratuita e pagamento. L’interfaccia della app è abbastanza intuitiva ed il meccanismo è molto simile a quello del computer.