come fare gli affondi

Avere glutei sodi ed alti è un obiettivo che si pongono in tanti, dagli appassionati di fitness abituali a chi è alle prime  armi con lo sport e desidera rassodarsi nei punti giusti.  Gli affondi sono l’ esercizio per eccellenza per raggiungere questo abbiettivo.

Gli affondi possono essere fatti ovunque ci si trovi e gli effetti possono essere visti in poco tempo. Se avete intenzione di aggiungere gli affondi nella vostra routine, tuttavia, assicuratevi di farli nella maniera corretta affinchè non vi facciano più male che bene. Scopriamo insieme allora  come fare gli affondi: 

è importante fare affondi correttamente in modo da non mettere a dura prova le articolazioni. Il modo corretto per fare gli affondi consiste nel tenere il busto dritto, con le spalle indietro e rilassato e  lo sguardo dritto di fronte a voi. Ora, fate un passo in avanti con una gamba, abbassando i fianchi fino a quando entrambe le ginocchia sono piegate a circa un angolo di 90 gradi. Assicurati che il tuo ginocchio anteriore si trova direttamente sopra la caviglia, non è spinto troppo in avanti, e assicurarsi che l’ altro ginocchio non tocchi il pavimento. Dopo la flessione, bisogna rialzarsi, mantenendo la stessa postura.

Ora che avete le basi, è possibile modificare i vostri allenamenti di affondo in  modi diversi per permettere ai muscoli di lavorare al meglio. Ad esempio lo stesso esercizio può essere effettuato tenendo nelle mani dei manubri, non eccessivamente pesanti, ma che permettano  di aumentare il carico di lavoro. Chiaramente in questo caso dovrete prestare ancora più attenzione a mantenere una corretta postura per non farvi male.