come fare gli arrosticini

Gli arrosticini sono un secondo piatto tipico della cucina abruzzese. Questa preparazione consistere nell’ infilzare pezzetti piccolissimi di carne di pecora (o in alternativa di castrato o carne ovina) che poi vengono insaporiti e salati prima di essere cotti alla brace, poi vengono serviti con del pane spalmato dell’ olio extra vergine di oliva. A questa ricetta tradizionale abruzzese si affiancano tantissime sfiziose varianti che si preparano velocemente e si possono adattare ai gusti personali. Proprio pensando ad una variante sfiziosa, vediamo insieme come fare gli arrosticini:

per realizzare questa ricetta per quattro persone vi occorrono 400 gr di petto di pollo, un pizzico di pepe, 2 zucchine, 50 gr di pangrattato, una presa di sale, 50 gr di parmigiano, ed un uovo. Con tutti gli ingredienti a portata di mano cominciate pure a preparare la ricetta tritando il pollo con un mixer e grattugiando le zucchine alla julienne dopo averle lavate e spuntate ed unite i due ingredienti insieme all’ interno di un recipiente, poi unite l’ uovo ed il pangrattato ed aggiustate di sale e pepe, quindi impastate tutti gli ingredienti per farli amalgamare tra loro. A questo punto prendete degli spiedini di legno lunghi e fate aderire parte del composto lungo ogni spiedino, fermandovi circa a metà, per facilitarvi nell’ operazione può essere utile inumidirsi le mani con dell’ acqua, in questo modo eviterete che che il composto si appiccichi alle mani. Rivestite quindi una teglia di carta da forno ed adagiatevi gli arrosticini e lasciate cuocere inforno preriscaldato a 200° per un quarto d’ ora, in alternativa, se preferite potrete cuocerli con la bistecchiera. Potrete poi servirli con una spolverata di trito di prezzemolo o magari accompagnarli con qualche deliziosa salsina.