Come fare i baci di dama

I baci di dama, chiamati così in quanto la loro forma ricorda quella delle labbra ed inoltre essendo “incollati” con il cioccolato, ecco spiegata la metafora del bacio. Questi piccoli dolcetti sono davvero squisiti e sono anche molto versatili, potrete presentarli in tavola dopo un pranzo o una cena, sul tavolo del buffet in occasione di un party, come accompagnamento al tè pomeridiano se siete amanti della tradizione inglese, ed ogni volta che desiderate una “dolce” pausa. Vediamo allora come fare i baci di dama:

per la preparazione di circa 30 baci di dama vi servono 100 gr. di farina 00, 100 gr. di mandorle ( o altra frutta secca di vostro gradimento), 100 gr. di burro, 100 gr. di zucchero, una tavoletta di cioccolato, 1 uovo e ½ bustina di vanillina.

Cominciate con il tostare le mandorle in forno per circa 10 minuti e poi lasciatele raffreddare, quindi passatele nel tritatutto, fino  a ridurle in farina. Trasferite in un recipiente ed unitevi la farina, la mezza bustina di vanillina e lo zucchero mescolando. Poi tagliate  a pezzetti il burro ( a  temperatura ambiente) ed unitelo agli altri ingredienti e cominciate a lavorare con le mani ( o se ne siete in possesso in una impastatrice), unite poi anche l’ uovo ed impastate ancora, poi trasferite su di un piano da lavoro infarinato e lavorate ancora fino all’ ottenimento di un composto bello liscio. Trasferite l’ impasto in frigo e lasciate riposare per un’ ora. Poi ricavate dall’ impasto circa 30 palline e posizionatele su una teglia foderata di carta da forno e rimettete in frigo per altri 30 minuti. Quindi infornate in forno già caldo a 160° per 20 minuti. Trascorso il tempo necessario alla cottura, togliete dal forno ed aspettate che si raffreddino bene. Nel frattempo sciogliete a  bagnomaria il cioccolato ed intingetevi un primo biscotto solo da un lato, poi prendetene un altro ed attaccatelo all’ altro, il cioccolato farà da collante. Servite pure.