come fare i peperoni sottolio

I peperoni  sottolio sono da  annoverarsi tra le  conserve  alimentari più  amate, una volta pronti infatti possono essere usati per preparare golose tartine  e bruschette da servire  come   antipasto o per farcire rustici, pizze e golosi panini, magari quando si hanno ospiti, con i quali fare bella figura. Quella delle  conserve è un a pratica molto piacevole ed utile, della  quale però, si è persa un pò l’ usanza, perchè allora non recuperarla? Vediamo insieme  allora come fare i peperoni sottolio:

per prima cosa vi serviranno  peperoni di colore misto, sale grosso,  acqua, aceto, aglio, pepe, basilico vino bianco ed olio di oliva. Il periodo ideale per le conserve è  l’ autunno, selezionate quindi i peperoni migliori, la buona riuscita di una conserva infatti, necessita di un’ ottima qualità delle materie prime, le quali dovranno essere scelte prive di ammaccature, macchie ed assolutamente non dovrà essere troppo maturi o acerbi. Per ovviare a qualsiasi rischio, sarà indispensabile sterilizzare a  dovere i contenitori dove disporrete le vostre conserve, questa può avvenire in pentola, ovvero metterete i contenitori e i tappi dentro una pentola  riempita d’ acqua e lascerete bollire per almeno 30 minuti. Oppure potreste sterilizzare i contenitori nel forno microonde per 2 minuti con due dita d’ acqua nei vasetti, o  ancora nel forno tradizionale  a 100° per 5 minuti, poi quando verserete il contenuto bollente, tappate e capovolgete in modo tale che si creerà il sottovuoto ed andrete a sterilizzare a  perfezione anche i tappi. Lavate, eliminate semi e filamenti e tagliate  a  listarelle i peperoni. Poi  in una pentola fate bollire il vino con l’ aceto e il sale, lasciateli lessate circa 5 minuti, quindi  scolateli ed asciugateli. Ora disponete nei vasetti, aglio, pepe e basilico, alternandolo a  strati di peperoni, riempiendo via via il barattolo con l’ olio. Tra uno strato  e l’ altro pressate per bene  ed aggiungete olio.  Ricordate che  dovranno sempre essere immersi nell’ olio, pertanto, lasciateli una notte al buio con il tappo e poi controllate, il giorno dopo  se il livello dell’ olio si è abbassato, in caso affermativo, aggiungetene dell’ altro.