Come fare i ricciarelli

I ricciarelli sono dei biscotti toscani e più precisamente senesi, tipici del Natale, da quelle parti infatti, cantucci, cavallucci, panforte e ricciarelli sono i dolci delle feste più amati. Nel resto d’ Italia è possibile trovarli già confezionati al supermercato, prodotti dalle industrie dolciarie più note ma, per quanto possano essere buoni, non sono mai uguali a quelli artigianali che è possibile gustare in Toscana. Perchè allora non provare a farli in casa con le proprie mani? Vedrete che in poche, semplici mosse otterrete dei ricciarelli davvero speciali, che nulla hanno da invidiare a quelli artigianali ed inoltre, visto anche il costo piuttosto elevato di questi pasticcini, preparandoli voi stessi risparmierete un bel po di soldini. Vediamo allora come fare i ricciarelli:

per preparare 4o ricciarelli vi occorreranno 600 gr di mandorle, 500 gr di zucchero, 1 buccia di limone grattugiata, 6 cucchiai di acqua, 30 gr di zucchero a velo, 30 gr di farina, 2 pizzichi di ammoniaca per dolci, 2 albumi ed altro zucchero a velo per ricoprire i ricciarelli.

Dopo esservi procurati tutto il necessario cominciate pure a preparare i ricciarelli tritando le mandorle insieme a 400 gr di zucchero ed alla scorza di limone in un mixer, intanto preparate uno sciroppo con ilresto dello zucchero e l’ acqua e lasciate bollire, quindi unitelo al trito di mandorle e mescolate. Unitevi quindi lo zucchero a velo, la farina e l’ ammoniaca per dolci, mescolate con cura e lasciate riposare il composto tutta la notte coprendo la ciotola. L’ indomani montate leggermente gli albumi ed uniteli al composto impastando, poi modellateli con le mani, dando la classica forma a goccia ai vostri ricciarelli e passateli nello zucchero a velo, poi poggiateli sulla teglia del forno rivestita di carta ed infornateli a 150° per 18-20 minuti controllando la cottura, la quale può variare da forno a forno.