come fare i supplì

I supplì sono delle sfizioserie fritte a base d riso, venduti nelle trattorie ed in ogni angolo di strada a Roma, questi supplì non sono da confondersi con gli arancini ( o arancine) siciliani, i quali sono simili come tipologia, ma si distinguono nella metodologia di preparazione e nella farcitura utilizzata. Gli autentici supplì romani sono chiamati anche “ supplì al telefono” e questo singolare nome gli viene attribuito grazie alla loro peculiarità di avere della mozzarella filante all’ interno, quindi, quando si divide il supplì a metà si crea un filo, che ricorda appunto, quello del telefono. Ad ogni modo, se anche voi avete voglia di preparare questa delizia per il palato, vediamo insieme come fare i supplì:

per preparare un quantitativo di supplì sufficiente per 6 persone vi occorreranno 400 grammi di riso,300 grammi di passata di pomodoro, 160 grammi di carne macinata, 1 bicchiere di vino, sale q. b., pepe nero q. b., 2 mozzarelle, pangrattato q.b., olio per friggere q. b., brodo vegetale o acqua q. b. e 4 uova. Dopo aver predisposto questi ingredienti, cominciate a prepararli, cominciando a fare il ragù. Il riso poi dovrà essere cotto direttamente nel sugo, in questo modo si insaporirà a puntino. A fine cottura poi aggiustate di sale e pepe, quindi prelevate il riso e lasciatelo raffreddare. A questo punto preparate un battuto d’ uovo e tagliate la mozzarella a strisce. Prendete un mucchietto di riso, dopo esservi unte le mani ed al centro metteteci un pezzetto di mozzarella e richiudete in forma ovale, poi passatelo nell’uovo poi nel pangrattato e friggete in olio bollente e lasciateli cuocere fino a doratura, quindi prelevateli dall’ olio ed adagiateli su qualche strappo di carta assorbente da cucina per assorbire l’ olio in eccesso. Quindi salate e serviteli caldi!