come fare il brasato

Per brasato si intende la cottura di un pezzo di carne interno (generalmente si tratta di muscolo di manzo) che viene preliminarmente marinato, vi si inserisce del grasso e poi lo si rosola a fiamma viva, poi si aggiungono verdure e componente liquida, per poi continuare la cottura a lungo, al vapore in un recipiente ermeticamente chiuso. Grazie a questa cottura, la carne risulterà molto morbida ed umida al suo interno, proprio grazie ai liquidi che immetteremo, possiamo scegliere tra brodo, salsa e/o vino. Se anche voi allora intendete deliziare i vostri ospiti, vediamo insieme come fare il brasato:

se intendete preparare mezzo chilo di brasato, vi occorreranno manzo 500 grammi, vino rosso 1 bicchiere, pomodori pelati 200 grammi, burro 20 grammi, olio extravergine d’oliva 3 cucchiai, brodo q.b, cipolla q.b, carota q.b., sedano coste 2, porro q.b., aglio 1 spicchio, alloro 1 foglie, sale q.b., timo q.b. Lardo q. b. e prezzemolo q.b.

La casseruola dovrà essere leggermente più grande del pezzo di carne, intanto posizionate la carne sul tagliere ed inserite in questa il lardo con l’ apposito utensile, chiamato “lardellatore” e posizionate le striscette in modo che fuoriscano appena. Se non avete l’ utensile adatto, provate con un coltello infilato ad incidere la carne. A questo punto passate la carne nella farina e fate in modo che questa aderisca da ogni lato ed adagiate la carne in una casseruola con l’ olio ed il burro, portatela sul fuoco e fate rosolare la carne da ogni lato per circa 15 minuti. Dopo aver rosolato la carne aggiungete pure le verdure tagliate a cubetti e le spezie. Poi a seguire, il vino, i pelati frullati, ed il brodo. Richiudete quindi il tegame e continuate la cottura per un paio d’ ore, se durante la cottura notate che si asciuga, aggiungete qualche mestolo di brodo bollente. A fine cottura aggiungete il sale. Quindi affettate e servite con il sugo d’ accompagnamento.