Come fare il caramello

Il caramello  è una preparazione dolce molto utilizzata in pasticceria, per ricoprire bignè, creme, gelati, panna cotta, croccanti, praline, creme caramel, per realizzare scritte e forme da apporre su torte e/o dolcetti ecc.. addirittura alcuni chef lo utilizzano in preparazioni salate, con carne, verdure ecc.. Il caramello di colore scuro è allo stato liquido, poi lasciato a temperatura ambiente diviene solido molto rapidamente. Se si desidera un caramello che resti liquido a lungo, si può aggiunger una quantità pari a  quella del caramello di acqua bollente e mescolare, se si desidera ottenere invece il caramello toffee, ovvero più cremoso e gustoso, al posto dell’ acqua si aggiunge il latte, o ancora in alternativa, alcuni vi aggiungono la panna liquida. Ma vediamo nel dettaglio come fare il caramello:

regolatevi per il quantitativo di caramello da preparare in base all’ utilizzo che dovrete farne, vi occorreranno un cucchiaio di acqua, ogni 25 grammi di zucchero utilizzati, per evitare che si solidifichi troppo in fretta, pare sia di aiuto unire anche un goccio di succo di limone all’ acqua utilizzata. Portare quindi sul fuoco un pentolino antiaderente ed inserire gli ingredienti all’ interno e mescolare energicamente, fino a quando il composto diventerà di colore ambrato. Quando avrà raggiunto questo colore dovrete evitare che continui a riscaldarsi, altrimenti potrebbe bruciarsi ed assumere un colore decisamente scuro ed avere un sapore amarognolo anziché dolciastro, inoltre ricordiamo che gli alimenti bruciati fanno male e non andrebbero mangiati. Se malauguratamente dovesse capitarvi che il caramello si indurisca troppo o semplicemente se ne avete lasciate una certa quantità nel pentolino, che volete utilizzare poi in un secondo momento, sappiate che vi basterà aggiungere qualche cucchiaio di acqua bollente e portare nuovamente il composto sul fuoco e lasciarlo sobbollire, poi quando sarà nuovamente liquido, dovrete mescolare energicamente per evitare la formazione di eventuali grumi.