come fare il castagnaccio

Il castagnaccio è identificato come dolce, anche poi di sapore non lo è poi così tanto, tipico della Toscana, che viene preparato con farina di castagne, uvetta, pinoli, noci ed aromatizzato con del rosmarino. Questo dolce, essenzialmente povero, ha origini antichissime, addirittura risalenti al 500, ed era un dolce preparato dai contadini, poi con il passare del tempo è stato arricchito con pinoli ed uvetta e si è reso protagonista della merenda non solo in campagna. Se anche voi allora desiderate tornare bambini, grazie a questo dolce che preparavano le nostre nonne, vediamo insieme come fare il castagnaccio:

per preparare un castagnaccio sufficiente per 6-8 persone vi occorreranno farina di castagne 250 g, acqua 350 g, noci 50 g, pinoli 50 g, uvetta 40 g, rosmarino 1 rametto, sale un pizzico ed olio di oliva extravergine 20 g. dopo aver preparato tutto il necessario, cominciate pure a preparare il castagnaccio lasciando l’ uvetta in poca acqua per 10 minuti, affinchè si reidrati. Intanto spezzettate grossolanamente i gherigli delle noci e prelevate le foglioline di rosmarino. Setacciate la farina e versatela in un recipiente, ed unitevi l’acqua poco per volta e mescolate con le fruste elettriche per evitare la formazione dei grumi. A questo punto che il composto è bello fluido, aggiungete le noci tritate e i pinoli. Poi strizzate e asciugate l’uvetta ed aggiungetela al composto ed in ultimo aggiungete il sale. Ungete uno stampo per dolci e versatevi l’ impasto al suo interno, poi battetelo su di un piano per livellare il composto e cospargete la superficie del castagnaccio con una manciata di pinoli, noci ed uvetta che avrete tenuto da parte ed il rosmarino. Irrorate con un filo d’olio ed infornate in forno preriscaldato a 195° per 35 minuti e comunque fino alla formazione di crepe in superficie. Lasciate raffreddare e servite pure.