come fare il compost in giardino

 Il compost, che prende il nome dall’ inglese “composter” (apposito contenitore dove preparare il compost) è un particolare fertilizzante naturale che possiamo realizzare con le nostre stesse mani, senza dover ricorrere a quelli già pronti all’ uso, sicuramente più pratici, ma certamente non altrettanto salutari, soprattutto se intendiamo coltivare ortaggi, destinati poi alla nostra alimentazione. Oggi non sono in molti ad avere in tempo  a disposizione per dedicarsi alla cura dell’ orto ed a  dedicarsi ad un giardino, ma  si tratta di una sana passione, in grado di offrirci anche delle belle soddisfazioni. Oggi in particolare vediamo insieme come fare il compost in giardino:

per preparare il nostro fertilizzante naturale bisogna  procurarsi, un apposito composter, oppure se abbiamo una passione per il fai da te e tempo  a disposizione da dedicarvi, possiamo costruircelo con le nostre mani. Man mano, dobbiamo raccogliere gli scarti alimentari  vegetali della nostra tavola come bucce di frutta ed ortaggi, fondi di tè e caffè, avanzi di cibo e anche  i materiali biodegradabili come cartone e scarti di legno ovviamente non  verniciati.

Se ci riflettete in questo modo, oltre a  fertilizzare il vostro orto, praticherete il riciclaggio e nulla  andrà sprecato . Procedete allora  acquistando un paravento di plastica richiudibile e poggiatelo  sul terreno, poi man mano disponeteci  gli scarti suggeriti  e lasciate all’ aria aperta, mescolando con un bastone di tanto in tanto per facilitare ed abbreviare i tempi di   fermentazione data dalla presenza dei  microrganismi. Vedrete che nel giro alcuni mesi otterrete un  compost perfettamente attivo.  Tra i fertilizzanti naturali abbiamo anche il letame, ma chiaramente è meno gradevole il suo utilizzo.