Come fare il degradè

Negli ultimi anni sempre più di moda è diventata la cura e la decorazione delle unghie, grazie anche all’ invenzione della ricostruzione delle unghie o la copertura delle unghie naturali e l’ applicazione di smalti semi-permanenti anche chi  non ha troppa manualità o svolge lavori usuranti per le mani, in poche semplici mosse ( fai da te  o affidandosi alle mani di un esperto) può avere delle mani dall’ aspetto curato e sofisticato. Una delle ultime mode in fatto di nail art è l’ applicazione dello smalto degradè, ovvero la possibilità di avere sulle unghie un effetto sfumato grazie alle varie nuances di uno stesso colore. L’ effetto degradato si può ottenere sia con kit già pronti ( solitamente costituiti da due smalti uno coprente e l’ altro trasparente nella stessa colorazione) oppure con uno smalto del colore prescelto ed uno di colore bianco. Questo effetto può essere realizzato su tutte le unghie  oppure da un’ unghia all’ altra. Vediamo allora come fare il degradè:

per prima cosa scegliete il colore che preferite (poniamo sia il rosso) ed applicatelo solo sui mignoli, poi in un piattino di plastica, aiutandovi con il pennellino dello smalto stesso, versate qualche goccia del vostro smalto ed unitevi una goccia di smalto bianco e mescolate (con un altro pennellino da nail art), vedrete che in questo modo il vostro smalto sarà leggermente più chiaro, quindi prelevatene la quantità necessaria ed applicatela sugli anulari. Poi procedete versando la stessa quantità di gocce di smalto di prima aggiungendo stavolta non una ma due gocce di smalto bianco, mescolate ed applicate sui medi. Procedete nella stessa maniera per il resto delle unghie, aumentando di volta in volta la diluizione con lo smalto bianco. Volendo potrete creare questo simpatico effetto anche sulle singole unghie, realizzando delle strisce ( in orizzontale, verticale oppure oblique) di nuances di colore diverso.