Come fare il gelato senza gelatiera

Il gelato, in coppetta o sul cono è una leccornia, amata da grandi e piccini, esso inoltre può essere reperito nei più svariati gusti, aromatizzati alla frutta, oppure arricchiti con cioccolato, biscotti e/o frutta fresca, alcune persone poi si divertono a  creare accostamenti apparentemente improponibili tra i gusti di gelati, come ad esempio cioccolato e limone ma… provare per credere. Non c’è estate se non c’è un fresco gelato, allora se avete voglia di cimentarvi voi stessi nella preparazione del gelato artigianale,  ma non siete in possesso della gelatiera, vediamo insieme come fare il gelato senza gelatiera:

chiaramente il gelato senza questo apposito strumento non potrà mai venire squisito, ma è possibile, in poche semplici mosse, preparare un gelato comunque molto gradevole.  Per prima cosa all’ interno di una pentola versate 1 litro di latte intero ed una fialetta di essenza di vaniglia e portate ad ebollizione. Nel frattempo montate con le fruste elettriche 4 tuorli d’ uovo con 200 g. di zucchero, fino a  quando questi risulteranno molto spumosi, a quel punto aggiungete il latte con l’ essenza di vaniglia  ancora caldo a filo, continuando a  montare, fino  a  completo addensamento, quindi allontanate dal fuoco e continuate a  mescolare energicamente fino a  quando si raffredderà ( per far prima potrete preparare una ciotola con dell’ acqua fredda nella quale disporre il pentolino caldo. A questo punto potete aggiungere delle amarene, delle ciliegie sciroppate, dei canditi o semplicemente 300 g. di polpa di frutta a  vostra scelta frullata, poi versate in un contenitore e ponete in ghiacciaia per 6-7 ore, ma ogni 20- 30 minuti dovrete andare  a mescolare per evitare che l’ acqua si cristallizzi formando il ghiaccio. Se preferite potrete utilizzare anche dello yogurt per la base, mescolandone 250 g. con 250 ml. di panna liquida per dolci, 250 ml di latte e 100 g. di zucchero, ai quali poi aggiungere gli ingredienti desiderati e procedere come per l’altra ricetta.