Come fare il latte di avena

Il latte di avena è una bevanda molto utilizzata dagli intolleranti al lattosio e dalle persone che seguono un regime alimentare ipocalorico, o semplicemente da chi ne apprezza il gusto delicato e dolciastro. Il latte di avena è molto ricco di vitamina E, folato e fibre, pertanto utile nella prevenzione contro il cancro e le malattie cardiovascolari e viene prodotto con una miscela di cereali e può essere  utilizzato a colazione al posto del latte vaccino, con l’ aggiunta di caffè, orzo, cacao ecc.. oppure può essere impiegato per preparare dolci, insaporire minestre, salse ecc.. In commercio lo si può trovare già pronto all’ uso in pratiche confezioni, dal costo piuttosto elevato, esiste però un’ alternativa casalinga, vediamo quindi come fare il latte di avena:

la preparazione è molto semplice vi basterà prendere una pentola e riempirla di acqua, poi portatela sul fuoco ed aspettate che raggiunga il punto di ebollizione, a questo punto prendete la vostra miscela di  avena, che avrete acquistato in qualche erboristeria o in un negozio biologico e versatela all’ interno dell’ acqua, mescolando con cura per evitare che si formino dei grumi. Quando comincerà a fare le bolle allora potrete spegnere e coprire con un canovaccio pulito e lasciate che si raffreddi. Quando sarà arrivato  a temperatura ambiente potrete aggiungere degli altri ingredienti  a vostro piacimento ( come essenza di vaniglia, sciroppo d’ acero, zucchero ecc..), mescolate e servite pure. Se dovete preparare dei dolci invece potrete utilizzarlo tal quale, oppure scioglierci del cioccolato all’ interno se ad esempio dovete impiegare il vostro latte di avena in qualche dolce al cioccolato. Potrete anche utilizzarlo come ottima base per dei frullati, semplicemente frullando il latte di  avena con la frutta prescelta e dello zucchero, nella stagione estiva, qualche cubetto di ghiaccio per realizzare un abevanda rinfrescante e nutriente.