Come fare il latte vegetale

Il latte vegetale è un ottima alternativa al latte vaccino che solitamente la maggior parte delle persone utilizzano.

In alcuni casi si preferisce l’ utilizzo di un latte vegetale se  si hanno problemi di digeribilità o intolleranza al latte vaccino; inoltre i vegani, i quali non utilizzano e non si nutrono di qualunque prodotto di origine animale.

Anche in casi di carenze proteiche, osteoporosi o menopausa, può essere utile utilizzare un latte vegetale, ed in particolare quello di soia, ricco di proteine, acqua e sostanze utili a contrastare il colesterolo, ed aiuta  anche a mantenere la linea…il che non guasta mai!

In commercio è possibile trovare diversi tipi di latte vegetale, annoveriamo ad esempio il latte di cocco, di mandorla, di avena ed il già citato latte di soia, dal gusto piuttosto neutro e molto simile a  quello del latte vaccino. Se intendete prepararlo allora, vediamo insieme come fare il latte vegetale:

Per preparare un litro di latte di soia ad esempio, vi occorreranno 130 g. di fagioli di soia che dovranno essere lasciati in ammollo in acqua fredda per almeno 12 ore, poi dovranno essere scolati e sciacquati ancora  sotto l’ acqua.

Dopo un’ opportuna  selezione dei fagioli più integri, passerete all’ eliminazione del loro involucro protettivo e li passerete in un mixer, aggiungendo poca  acqua, il tanto che serve per ottenere una purea piuttosto omogenea.

La purea ottenuta dovrà essere setacciata, passando per uno strofinaccio pulito, anche più volte. Il latte che avrete raccolto dovrà essere poi portatao  a bollore sul fuoco in una pentola, eliminando di tanto in tanto la  schiuma  prodotta.

La preparazione è quindi ultimata, potrete conservare il vostro latte in frigo, per un massimo di 4-5 giorni.