Come fare il limoncello a crema

Il limoncello è un liquore tipico della regione Campania, preparato sapientemente con l’ utilizzo di limoni della costiera amalfitana, particolarmente pregiati. Il limoncello a crema è una sfiziosa variante al liquore limoncello classico, che ben soi presta soprattutto ad accompagnare i dolci o a rendersi essa stessa ingrediente protagonista dei dolci, il suo gusto cremoso infatti, è gradito anche da coloro i quali non amano particolarmente sentire il gusto forte dell’ alcool. Il limoncello a crema solitamente viene servito ghiacciato dopo un  pasto abbondante, come digestivo e comunque per allietare i propri ospiti. Se desiderate anche voi allora dovrete procurarvi materie prime di ottima qualità, affnchè otteniate un risultato ottimale, vediamo insieme allora come fare il limoncello a crema:

per ottenere una bottiglietta di limoncello a crema dovrete procurarvi 4 limoni non trattati, possibilmente della costiera amalfitana,mezzo kg di zucchero,250 ml di latte, 250 ml di panna fresca, una bacca di vaniglia e 250 ml di alcol puro da 95°. A questo punto, con tutti gli ingredienti pronti cominciate con la preparazione della crema, lavate allora con cura i limoni  e sbucciateli con l’ aiuto di un pela patate, cercando di recuperare esclusivamente la parte gialla della buccia di limone, evitando la parte bianca che è amara. Tagliate a pezzetti le scorze di limone e disponetele in un recipiente di vetro, aggiungetevi poi l’ alcool e lasciate a macerare il composto per  un mese, conservandolo in un contenitore con chiusura ermetica e riponendolo al buio. Dopo la macerazione, lasciate bollire il latte insieme alla panna ed alla  vaniglia incisa, poi spegnete il fuoco. Lasciate intiepidire il composto, aggiungete lo zucchero e mescolate energicamente per farlo sciogliere, quindi  rimuovete il baccello di vaniglia. A quest punto filtrate l’ alcool ed aggiungetelo al composto con la panna, mescolate ed imbottigliate. Il limoncello a crema dovrà esser conservato in freezer per quindici giorni  prima di esser  servito.