Come fare il liquore al caffè

Il liquore al caffè è uno dei liquori più apprezzati sulle tavole italiane, perfetto per chiudere in bellezza i pasti, specialmente quelli “sostanziosi” in quanto si tratta di un eccellente digestivo.

Oltre a essere molto gustoso e saporito, il liquore al caffè è semplicissimo da preparare a casa; la ricetta è infatti rapida, estremamente facile e per la quale avrete bisogno di pochissimi ingredienti.

Se d’inverno il liquore al caffè è ottimo come aperitivo di fine pasto, in estate può essere utilizzato anche per la preparazione di dolci e dessert.

Ma qual è la ricetta? Come fare il liquore al caffè in casa?

Scopriamolo insieme!

 

Come fare il liquore al caffè: ingredienti e procedimento

La preparazione del liquore al caffè richiede pochissimi ingredienti e “strumenti di lavoro” e anche le meno pratiche ai fornelli potranno ottenere al primo tentativo dei risultati davvero eccezionali.

Per preparare il liquore al caffè dovete procurarvi un barattolo a chiusura ermetica, una bella bottiglia per farlo riposare, pentolino, filtro di carta, macchinetta del caffè e i seguenti ingredienti:

  • 500 ml di alcool puro a 90°
  • 400 gr di zucchero
  • 500 ml di caffè ristretto
  • 200 ml di acqua
  • 1 fetta di scorza di limone

 

La preparazione di base può ovviamente essere personalizzata aggiungendo altri ingredienti che vanno ad arricchirne ed esaltarne il sapore. Tra gli ingredienti più utilizzati ci sono il cioccolato fondente, che va sciolto nel caffè caldo, oppure spezie come la vaniglia, la cannella, l’anice e così via.

 

Vediamo ora il procedimento da seguire per fare il liquore al caffè.

Mettete il pentolino sul fornello e versateci all’interno acqua, zucchero e scorza di limone e lasciate cuocere sino a quando l’acqua non giunge a ebollizione; nel frattempo preparate il caffè, cercando di farlo quanto più ristretto possibile, e unitelo poi allo sciroppo, mescolando il tutto alla perfezione.

Prendete il barattolo a chiusura ermetica, versatevi il tutto all’interno e lasciatelo raffreddare; in un secondo momento aggiungete l’alcool per poi chiudere ermeticamente il barattolo.

Mettete il tutto a riposare in un luogo fresco per circa 4 settimane: quando sarà trascorso questo lasso di tempo potete trasferire il liquore al caffè nelle bottiglie, avendo però cura a filtrarlo utilizzando un filtro di carta o di lino bagnato.

Anche le bottiglie vanno chiuse alla perfezione mentre se volete esaltare al massimo l’aroma del liquore potete aggiungere dei chicchi di caffè da eliminare poi al momento del filtraggio.