Come fare il nodo alla cravatta

La cravatta è da sempre il simbolo dell’ eleganza maschile, a  tutte noi piace vedere l’ uomo curato  ed in abiti eleganti. Da un pò di tempo a  questa parte però  si sta perdendo sempre più questa piacevole  tradizione  e  sono sempre meno gli uomini che  si vestono con eleganza  e se lo fanno, magari è in occasioni speciali,  come  matrimoni, lauree etc..  oppure se  sono “costretti”  per lavoro ad indossare abiti formali.  Può capitare pertanto che quando poi si presenta  l’ occasione di esser più  eleganti, alcuni uomini non sappiano farsi il nodo alla cravatta!  Non facciamoci allora trovare impreparate   e  stupiamo il nostro uomo, imparando  a farlo noi, in modo da poter sfoggiare la competenza  acquisita  alla prima  occasione utile!  Vediamo insieme  allora come fare il nodo alla cravatta:

il nodo più semplice da fare  consiste nell ‘ abbottonare prima tutta la  camicia  e  sollevare il colletto, posizionare la cravatta e incrociare la gamba sopra la gambetta, poi si fa  passare la gamba sotto la gambetta  e poi ancora la gamba sopra la gambetta. a questo punto si fa passare la gamba sotto la cravatta, da sopra, mettendo un dito sul nodo da formare , poi lo si sfila  delicatamente mentre si infila la gamba dentro all’ anello della cravatta. Infine bloccando la gambetta, si dovrà tirare la gamba lievemente per stringere l’anello, aggiustare il nodo e farlo risalire fino al collo.Un altro nodo molto utilizzato è il nodo Windsor,  anche in questo caso si procede abbottonando tutta la cravatta ma la gamba e la gambetta, devono essere posizionate in maniera asimmetrica con la gamba  più lunga della gambetta.  Poi si incrocia la gamba sopra la gambetta e si blocca l’incrocio, formiamo quindi un anello, facendo passare la gamba sotto alla cravatta e pieghiamo. Adesso portiamo la gamba sull’ altro lato, sotto all’ incrocio,  poi creiamo anche un altro anello e facciamo passare la gamba sotto alla cravatta e pieghiamo. Infine facciamo passare orizzontalmente la gamba sotto la gambetta e verticalmente la gamba sotto alla cravatta, blocchiamo la gambetta, tiriamo un pò la gamba  e stringiamo il nodo portandolo verso il centro.