Come fare il nodo windsor

Se siete stanchi dei soliti nodi alla solita cravatta, provate a cimentarvi con qualcosa di nuovo come, ad esempio, il nodo Windsor. Vediamo come fare.

 

Che cos’è il nodo Windsor

Il nodo definito ‘Windsor’ rappresenta una tipologia di nodi da cravatta indicati perlopiù per le grandi occasioni. Questo nodo, molto inglese, prende il nome dal Duca di Windsor, che lo ha reso popolare, ed è, per il suo volume considerevole, indicato per colli aperti, come i colli italiani o i colli Windsor.

Fare un nodo Windsor non è così semplice: questo nodo deve, per essere perfetto, cadere esattamente al centro del collo e nascondere l’ultimo bottone della camicia.

Ce ne sono di diversi tipi: classico, mezzo, pieno e via dicendo, indicati per cravatte di tutti i tipi.

 

Come fare il nodo Windsor

Vediamo passo dopo passo come fare il nodo Windsor alla nostra cravatta.

Innanzitutto, cominciate dal far scivolare la vostra cravatta attorno al collo dopo aver abbottonato l’ultimo bottone della camicia ed averne sollevato il collo. E fin qui, tutto semplice.

Le due estremità della cravatta devono essere posizionate in modo asimmetrico. Come? La gamba deve essere ben più lunga della gambetta.

Il primo movimento consiste nell’incrociare la gamba della cravatta sulla gambetta. Tenete fermo l’incrocio e, a fianco, fate un anello, facendo risalite la gamba sotto la cravatta e ripiegandola.

Poi portate la gamba sull’altro lato, sotto l’incrocio; fate un altro anello, facendo risalire la gamba sopra la cravatta e ripiegandola.

Passate orizzontalmente la gamba sotto la gambetta e procedete a far passare verticalmente la gamba sotto la cravatta.

Togliete le pieghe e fate scivolare la gamba nell’anello.

Infine, tenete ferma la gambetta, tirate delicatamente sulla gamba per stringere la cravatta; centrate il nodo in alto, al centro del collo.