come fare il patè di sgombro

Il patè  di  sgombro è una variante più  sofisticata del classico patè  di tonno. E’ una ricetta protagonista  di ogni aperitivo  e cena  che  si rispetti. Potrete preparare tartine, farcire tramezzini, abbinarci verdure o altro  pesce. Il patè di  sgombro è un condimento molto semplice da preparare e di grande successo, soprattutto durante le cene a  buffet o per l’ aperitivo. Vediamo insieme allora  come fare il patè  di  sgombro:

per preparare il patè  di  sgombro avete bisogno di alcuni ingredienti, ossia:

  • due uova,
  • quattro filetti d’acciughe sotto’olio
  • 150 grammi di sgombro sottolio di buona qualità
  • due cucchiaini di capperi
  • un cucchiaio di succo di limone
  • olio d’oliva
  • sale e pepe quanto basta

Vediamo come procedere. Innanzitutto, togliamo il sale in eccesso dai nostri capperi, sciacquandoli sotto l’acqua e lasciandoli a mollo per un po’. Questo eviterà alla salsa di essere molto forte e salata. Una volta scolati i capperi, li frulliamo assieme allo sgombro, anche questo sgocciolato, e alle acciughe. Per amalgamare il composto, aggiungiamoci un cucchiaino di succo di limone e, se ne abbiamo, un cucchiaino di maionese. Il preparato va emulsionato fino a renderlo una crema fluida, senza grumi, e poi aggiungiamoci dell’altra maionese, mescolandola lentamente a mano. Aggiustiamo di sale e pepe, continuando a mescolare. Ci sono delle varianti che potete proporre nel vostro aptè  di  sgombro, come ad esempio le olive nere. Basta farle a pezzettini e aggiungerle alla fine. Non frullatele assieme al resto, altrimenti il colore del vostro patè  di sgombro potrebbe risultare troppo scuro e poco gradevole alla vista dei vostri ospiti.