Come fare il pollo al curry

Il pollo al curry è una pietanza tipica dell’ India, talmente gustosa da esser apprezzata in tutto il mondo. Esistono svariate ricette per preparare il pollo al curry, ma preferiamo quella originale, per andare sul classico e rispettare le tradizioni, poi chiaramente a seconda del gusto personale è possibile apportare delle modifiche. Vediamo allora come fare il pollo al curry:

per 4 persone dovrete procurarvi 300 g. di petto di pollo, 2 cucchiai di curry, 250 ml di panna liquida ( o latte), olio d’ oliva, sale, pepe e 1 cucchiaio di maizena ( o di farina) ed infine 250 g. di riso.

Con gli ingredienti a  portata di mano cominciate  a tagliare su di un tagliere il petto di pollo  a cubetti e fateli soffriggere in una padella con dell’ olio d’ oliva caldo. Aggiustate di sale e pepe, aggiungete mezzo bicchiere di acqua appena il pollo sarà dorato e i due cucchiai di curry, quindi poggiate il coperchio sulla padella e lasciate cuocere per circa 5 minuti.

Sollevate poi il coperchio e l’ acqua evaporerà,  a quel punto potrete aggiungere la panna liquida e mescolare ( se preferite un pollo al curry più light aggiungete il latte al posto della panna liquida) molto spesso per evitare che si attacchi sul fondo della padella.

Solleva il coperchio e lascia ritirare l’acqua; aggiungi quindi la panna liquida. Per una ricetta più light puoi sostituire la panna liquida con un bicchiere di latte (circa 250 ml). Gira bene con un cucchiaio di legno, la panna (o il latte) tenderà a fare attaccare tutti gli ingredienti sul fondo della padella. A questo punto potrete aggiungere la maizena oppure in alternativa la farina mescolando con cura per evitare i grumi. La maizena farà addensare la vostra preparazione. Lasciate cuocere per altri 5 minuti a fiamma bassa e servire nei piatti insieme ad una porzione di riso cotto.