Come fare il polpettone di zucchine

Il polpettone di  zucchine è un secondo piatto che  accontenta tutti  e può essere utilizzato sia per una cena informale  che per un evento più importante, come  ad esempio una  festività.

La preparazione è molto simile a quella del classico polpette di carne e anche in questo caso può essere servito al naturale, oppure accompagnato con  un sughetto di pomodoro. Si tratta  di un piatto che potremmo definire ” anti spreco ” perché oltre al pane raffermo da la possibilità di riciclare anche  delle zucchine avanzate da altre preparazioni.  Se volete prepararlo allora, vediamo insieme come fare il polpettone  di zucchine:

 

Procedimento:

Lavate, sbucciate (alcuni preferiscono non eliminare tutta la buccia) e tagliate le zucchine a dadini.

Cuocete i dadini di zucchine in una padella antiaderente con un po’ di olio e uno spicchio d’aglio (ricordatevi di toglierlo prima di procedere con la preparazione).

Dopo aver ben cotto le zucchine fatele raffreddare un po’.

Aggiungete a questo punto l’uovo, il pane secco ammorbidito con dell’acqua o del latte e ben strizzato, parmigiano, prezzemolo e sale.

Impastate bene e formate il polpettone, poi cospargetelo con del l pangrattato per renderlo più croccante (ma non è un passaggio necessario).

Non vi resta che cuocerlo in forno bel caldo per una quarantina  di minuti, dopo averlo adagiato  su una teglia  rivestita  di carta da forno.

Ai più golosi consigliamo anche di aggiungere un pezzettino di scamorza al centro del polpettone; questa filante sorpresa stupirà in maniera più che positiva i vostri commensali.