Come fare il prosciutto cotto

Gli affettati, ed in particolare il prosciutto cotto, sono molto apprezzati in cucina per farcire panini, rustici e per essere utilizzati nella preparazione di ricette come pizze, torte salate, involtini ecc.. Il prosciutto cotto è molto buono di sapore, ma purtroppo la qualità lascia un pò a  desiderare, infatti per la commercializzazione si rende quasi sempre indispensabile l’ utilizzo di coloranti, polifosfati, additivi ecc.. non molti sanno però che è possibile prepararsi in casa del gustoso prosciutto cotto che ha poco o nulla da invidiare a quello che potreste normalmente reperire in un supermercato o in una salumeria. Vediamo allora come fare il prosciutto cotto:

per prima cosa dovrete procurarvi gli ingredienti ovvero 5 kg. di coscia di maiale di primissima qualità, sale, verdure ( carota, sedano e cipolla),spezie, ed aromi misti (macis, aglio, rosmarino, pimento, ginepro, cannella, chiodi di garofano ed alloro)  zucchero (140 g. per litro di acqua) e di salnitrato, un conservante reperibile in farmacia o in macelleria ( 2 g. per ogni litro di acqua).

Con gli ingredienti alla mano procedete   a preparare il vostro prosciutto cotto preparando un trito di cipolla, sedano e carota, precedentemente lavati ed asciugati, unite al trito una foglia di alloro e le altre spezie ed aromi ridotti in polvere, trasferite tutto in una pentola capiente con acqua, aggiungete lo zucchero ed il sale e portate ad ebollizione sul fuoco, quindi spegnete il fuoco e coprite con un coperchio fino al completo raffreddamento. A questo punto mettete la carne in un grosso recipiente e ricopritela con la salamoia che avrete preparato ( se necessario con un peso sopra che ne eviti il galleggiamento) e lasciate in frigo per almeno 10 giorni. Ogni giorno estrarrete la carne dal frigo e la massaggerete così si ammorbidirà e le spezie la penetreranno al meglio. Trascorsi i 10 giorni utili andrete a  cuocere in forno ventilato ad 80° per 6 ore. Terminato il tempo di cottura, avvolgete nella pellicola per alimenti e prima di mangiarlo lasciatelo stare per 2 giorni in frigo.