Come fare il quilling

Il quilling è una tecnica che utilizzano gli amanti del fai da te ed i creativi per realizzare diverse tipologie di decori, applicabili ad oggetti di vario tipo, servendosi ad esempio di fogli di carta arrotolati e/o altri materiali di scarto, i quali anzichè esser gettati via, possono essere riciclati per dare vita a nuovi simpatici oggetti, o per personalizzare dei biglietti augurali, delle cornici, delle foto, degli inviti ad una festa e così via, l’ unica parola d’ ordine è dare spazio alla fantasia! Se anche voi avete voglia di cimentarvi con questa tecnica, per dare spazio a qualcosa di creativo, vediamo insieme come fare il quilling:

per prima cosa dovrete procurarvi dei cartoncini Bristol colorati, della carta di giornale ( o comunque da buttare), della colla, dei bastoncini tipo stuzzicadenti, dei colori a tempera ed una vernice lucidante per sigillare il lavoro una volta terminato. Dopo esservi procurati tutto l’ occorrente, decidete cosa volete decorare, se ad esempio avevate pensato di personalizzare una lettera, un bigliettino di auguri o l’ invito ad una festa, procedete prendendo un cartoncino colorato in formato A4 e scrivete pure il testo al quale avevae pensato, o se preferite, mettetelo nel cassetto della stampante ed al computer andatea realizzare la vostra scritta, magari utilizzando un carettere particolare o inserendo qualche immagine e/o disegno. Poi passate al quilling vero e proprio, che consiste nell’ arrotolare dei ritagli di cartoncini colorati o di carta straccia, attorno ad una struttura realizzata con degli stuzzicadenti, poniamo ad esempio il caso in cui vogliate realizzare un piccolo uomo, potreste incollarea croce i due stozzicadenti e poi attorno ad essi arrotolare la carta ed incollarla per andare a creare i vestiti del piccolo uomo, i quali, per esser più realistici potranno esser “imbittiti” all’ interno con del cotone idrofilo oppure dei pezzettini di carta. Non vi resterà poi che incollarli al vostro biglietto.