Come fare il succo di pomodoro

Il succo di pomodoro è una bevanda sempre più di “moda” soprattutto tra gli sportivi, grazie alle sue proprietà energizzanti e benefiche per la salute. Il succo di pomodoro è rinfrescante e vitaminico, molto indicato quindi in seguito ad uno sforzo fisico, all’ attività motoria o in estate per reintegrare le vitamine ed i Sali minerali che si perdono attraverso la sudorazione. Esso è anche un potente anti-ossidante ed anti-tumorale, grazie all’ elevata concentrazione di licopene contenuta. E’ possibile reperire questa bevanda, dal sapore insolito, in comode confezioni già pronte al supermercato o prepararsela da se, con ingredienti freschi e genuini, se volete optare per la seconda soluzione, vi spieghiamo come fare il succo di pomodoro:

procuratevi per prima cosa gli ingredienti, ovvero 1 kg di pomodori, preferibilmente non trattati, maturi e succosi, con la pelle integra, 1 limone, sale q.b., pepe q.b., sedano per guarnire e zucchero se lo si desidera.

Con tutti gli ingredienti a portata di mano procedete alla preparazione del frullato lavando ed asciugando con cura i pomodori. Eliminate eventuali ramoscelli e tagliateli  a pezzetti, quindi passateli al setaccio in un colino, con l’ aiuto di una spatola in legno, o in alternativa utilizzate un frullatore, quindi unite il succo di un limone spremuto e mescolate con cura. Potete quindi trasferire questo frullato ottenuto all’ interno di una bottiglia di vetro da conservare in frigo (  per 2-3 giorni massimo). Il sapore di questo frullato è particolare, ma se dovesse risultare troppo acido e lo avete prelevato dal frigo dopo un paio di giorni il sapore potrebbe essere troppo acido e presentare una patina bianca in superficie, indice che è ora di buttarlo via. Se invece il succo è stato preparato da poco ma ha comunque un gusto acidulo potreste “correggerlo” con un pochino di zucchero, poi se intendete consumarlo con gli amici, magari per un aperitivo potreste presentarlo in maniera più sfiziosa, in piccoli bicchieri trasparenti, con l’ aggiunta di ghiaccio, sale e pepe, magari guarnendo con del sedano.