Come fare il vitello tonnato

 La carne di vitello è un tipo di carne molto delicata ed amata, essa si presta  alla preparazione di innumerevoli ricette, in previsione della primavera, stagione nella quale solitamente non si ha molta voglia di mangiar pesante, ma  anzi vogliamo tenerci leggeri e perché no, perdere anche qualche chiletto per affrontare al meglio la prova costume. Vediamo come fare il vitello tonnato:

per prima cosa dovrete procurarvi tutti gli ingredienti necessari, vale a  dire 1 kg. di girello di vitello, una carota, una costa di sedano, una manciata di chiodi di garofano, 300 ml di vino, olio di oliva , sale grosso, pepe, 200 g. di maionese, 200 g. di tonno al naturale ed una manciata di capperi.

Con gli ingredienti  a portata di mano cominciate a preparare il vostro vitello tonnato a partire dalla carne, la quale, con l’  aiuto delle forbici dovrà essere privata del grasso in eccesso. Poi cospargete tutta la superficie del vitello con del pepe e massaggiate per favorirne la penetrazione, poi trasferitelo in una pentola dove aggiungerete anche il vino, il sale, il sedano e la carota tagliati a fette e la cipolla intera con i chiodi di garofano conficcati e l’ olio di oliva, aggiungete infine dell’ acqua. Coprite tutto con il coperchio e portate sul fuoco, dove il tutto dovrà bollire, poi abbassate un po’ la fiamma, eliminate il coperchio dalla pentola e lasciate cuocere per circa 20 minuti, girate la carne dall’ altro lato e lasciate cuocere ancora altri 20 minuti, quindi spegnete pure. Lasciate poi la carne in ammollo per circa 2 ore e lasciatela raffreddare. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione della salsa tonnata, disponendo in la maionese nel bicchiere del frullatore, poi aggiungeteci il tonno al naturale ed i capperi e frullate per qualche minuto, se necessario, aggiustate pure di sale. A questo punto riprendete la vostra carne ed asciugatela con della carta grossolanamente, poi tagliatela a fette sottili e disponetele su di un piatto da portata, quindi ricoprite con la salsa tonnata appena preparata. Guarnite poi con qualche cappero e/o oliva.