Come fare l’ insalata russa

L’insalata russa, nonostante il nome, non ha chiare origini, infatti ne rivendicano la paternità i russi, gli italiani ( Liguria) ed i francesi, ad ogni modo parliamo di una golosa insalata, che viene consumata, almeno in Italia, prevalentemente in occasione delle festività. Essa è preparata principalmente con verdure e maionese, ma ben si presta a  diverse varianti, vediamo allora come fare l’ insalata russa:

per prima cosa dovrete procurarvi gli ingredienti necessari ovvero 2 uova, 200 g. di carote, 50 g. di cetrioli sott’ aceto, 300 g. di piselli surgelati, 500 g. di patate, 300 g. di maionese, sale q.b., pepe q.b., olio di oliva q.b., aceto q.b.

Con gli ingredienti alla mano è possibile cominciare la preparazione lavando e mondando le patate e le carote, poi riducetele in tanti piccoli cubetti, poi disponete dell’ acqua in una pentola e portatela ad ebollizione, salate e quindi versate all’ interno prima le patate e lasciatele cuocere per circa tre minuti, poi aggiungete le carote, lasciatele cuocere circa 2 minuti, quindi per ultimi aggiungete i piselli, e lasciate cuocere le verdure per altri cinque minuti totali e poi scolatele e lasciatele raffreddare all’ interno del colapasta. Nel frattempo preparate 2 uova sode, sguisciatele e lasciatele raffreddare. Tritate finemente i cetriolini sott’ aceto ed uniteli alle verdure ormai fredde in una ciotola, quindi condite con l’ olio extra-vergine di oliva, l’ aceto ed aggiustate di sale e pepe. A questo punto non vi resta che unire la maionese ( meglio se preparata in casa) ed amalgamate tutti gli ingredienti. Le uova potete aggiungerli a  pezzetti ed amalgamarle agli altri ingredienti, oppure tagliarle a  fette ed utilizzarle come elemento decorativo. L’ insalata russa prima di esser servita deve essere posta in frigo per almeno un’ ora in modo che si raffreddi e rassodi a  dovere. Se volete stupire i vostri ospiti, prima di metterla in frigo foderate con dell’ alluminio uno stampo che abbia qualche forma insolita e versateci l’ insalata russa al suo interno. Trascorso il tempo necessario, non vi resta che capovolgere su un piatto da portata, eliminare l’ alluminio, decorare e servire a  vostri ospiti.