Come fare la cartapesta

La cartapesta è un materiale che si prepara per la realizzazione di oggetti, pupazzi per i carri allegorici, arte presepiale, lavoretti per i bambini ecc.. e nonostante possa sembrare una preparazione industriale e laboriosa, in realtà si prepara tranquillamente in casa e potranno essere coinvolti anche i bambini, migliorando la loro capacità manipolativa e stimolando la loro fantasia. Vediamo allora passo per passo come fare la cartapesta:

per prima cosa procuratevi tutto l’ occorrente, ovvero fogli di giornale vecchi, confezioni delle uova di cartone, della colla vinilica, della segatura e naturalmente anche una bacinella ed un frullatore ad immersione.

Il primo passo da compiere consiste nel riempire con  dell’ acqua tiepida la bacinella ( non esagerate con i quantitativi in quanto in seguito dovrete usare  il frullatore ad immersione), poi prendete i fogli di giornale e i cartoni delle confezioni delle uova e spezzateli grossolanamente con le mani ed immergeteli all’ interno della bacinella. La carte dovrà poi restare in acqua  a macerare per almeno 4- 5 giorni e comunque fino  a quando vedrete che si sarà creata una sorta di poltiglia. Trascorso il tempo utile alla macerazione gettate via un po’ dell’ acqua, facendo attenzione a non far scivolar via  anche la carta e con il vostro frullatore ad immersione, amalgamate e sminuzzate a dovere la poltiglia. Dopo aver frullato per bene, prelevate il composto e strizzatelo bene privandolo dell’ acqua. Aggiungete quindi della colla vinilica e lavorate bene con le mani come fosse un impasto, unitevi anche della segatura, la quale vi servirà per compattare il composto, quindi per quanto riguarda i quantitativi regolatevi  ad occhio. Terminato l’ impasto non vi resterà che lasciar seccare all’ aria  aperta il panetto ottenuto per almeno 2 giorni, se invece non intendete utilizzarla subito, potete avvolgerla nella pellicola trasparente e conservarla in un luogo fresco ed asciutto.