Come fare la ceretta all’inguine

Avere un corpo perfettamente depilato, soprattutto in estate, è una priorità per molte donne, tuttavia per raggiungere questo obiettivo spesso è necessario “soffrire”. La ceretta in estate è la miglior amica/nemica delle donne specialmente quando si parla di zone delicate come l’inguine, e spesso per non diventare schiave dell’estetista si decide per il fai da te. Ma come fare la ceretta all’inguine senza commettere errori talvolta dolorosi?

Il timore principale di ogni donna è quello di non riuscire a strappare correttamente la striscia di cera provocando di conseguenza più dolore del normale, ma con qualche piccolo accorgimento è possibile depilarsi correttamente riducendo il fastidio.

Prepararsi alla depilazione
La prima cosa da fare è preparare la nostra pelle alla depilazione. Per farlo è possibile ricorrere ad uno scrub delicato un  paio di giorni prima della depilazione.
Inoltre è necessario fare in modo che i peli non siano troppo lunghi e di conseguenza accorciarli.
Dopo aver fatto questa operazione dobbiamo asciugare bene la zona aiutandoci anche con l’applicazione del borotalco.

Depilare l’inguine

Una volta preparato il nostro inguine alla depilazione possiamo procedere con la nostra ceretta.
Il consiglio è quello di lavorare su piccola zone in modo da sentire meno dolore e applicare una maggiore precisione. Per ridurre la sofferenza possiamo anestetizzare la parte da depilare passando del ghiaccio prima di procedere allo strappo.

Post depilazione

La fase post depilatoria è molto importante poiché è fondamentale per evitare la formazione di peli incarniti e arrossamenti. Non appena ultimata la ceretta è fondamentale lenire la zona bikini con della camomilla oppure applicando creme all’aloe o calendula. Nei giorni successivi alla depilazione è bene esfoliare delicatamente la zona in modo da evitare la formazione dei peli incarniti.