come fare la confettura di pomodori

La confettura si sa è uno di quegli ingredienti che proprio non può mancare in cucina in particolar modo  se si intende preparare un dolce. Eppure la  confettura non per forza deve essere preparata nei classici gusti alla frutta come albicocca, fragola, frutti di bosco etc…  Sempre più di moda in cucina infatti  sono i gusti di confetture realizzati a  base di verdura o ortaggi. In particolare la confettura di pomodori è particolarmente insolita  e golosa, perfetta per farcire crostate, muffin, torte e sformati o per accompagnare un bel tagliere di formaggi stagionati o piccanti, quando avete ospiti sofisticati  a tavola. Se vi è venuta  voglia di provarla allora, vediamo insieme come fare la confettura di pomodori:

procuratevi 2 kg e mezzo di pomodori san marzano, 800 g di zucchero 2 limoni grattugiati, 1 stecca di cannella e una stecca di vanillina.
Cominciate la vostra preparazione pulendo i pomodori e tagliandoli a pezzetti, poi eliminate i semi interni. Trasferite i cubetti  in una pentola dotata di bordi e lasciate bollire in acqua, quindi passateli con un passa-verdure. Quindi trasferite in pentola ed aggiungete il succo di limone e la  scorza grattugiata, lo zucchero, la cannella e  la vanillina, lasciando cuocere fino ad addensamento. Sterilizzate nel frattempo i vasetti per le vostre conserve  e quando la confettura è pronta  versatela direttamente nei vasetti ancora calda, avvitate i coperchi e capovolgete i barattoli per creare   il sottovuoto. Quando la marmellata  si sarà raffreddata procedete ad una seconda sterilizzazione avvolgendo i barattoli in un canovaccio e disponendoli in una pentola con dell’  acqua  che sarà portata ad ebollizione sul fuoco. La confettura  di pomodori si conserva dai 6 ai 12 mesi.