come fare la crema di mandarinetto

La crema di  mandarinetto è un liquore per veri golosi, dal gusto cremoso e dolce, perfetto per un fine pasto o anche per essere adoperato nella preparazione dei dolci o per per insaporire delle macedonie di frutta. Se desiderate prepararlo voi stessi, vedrete che  seguendo questa ricetta sarà piuttosto semplice. Vediamo insieme allora come fare la crema di mandarinetto:

per preparare 1/2 l di crema di mandarinetto  per prima cosa dovrete procurarvi tutto il necessario ovvero:

acqua 250 ml, zucchero 250 kg, mandarini non trattati 5,  latte intero 250 ml, panna fresca 250 ml ed alcol puro per uso alimentare 250 ml.

Dopo esservi procurati tutto il necessario, passate pure alla preparazione concreta del liquore in questione.  Lavate i mandarini  con cura sotto il getto dell’ acqua corrente, quindi asciugateli con cura, poi aiutandovi con un pelapatate, andate a sbucciare i mandarini evitando di prelevare anche la parte bianca, la quale potrebbe rilasciare un sapore piuttosto amarognolo al nostro liquore e versate queste scorze all’ interno di una bacinella capiente dove  verserete anche l’ alcol, quindi coprite con della pellicola trasparente e lasciate a  macerare il composto per una settimana. Trascorso il tempo necessario alla macerazione,  portate a bollore il latte e la panna con all’ interno il baccello di vaniglia inciso, poi spegnete pure. Quando il composto sarà tiepido, eliminate la parte densa affiorata in superficie, aggiungete lo zucchero e mescolate fino a completo scioglimento, a quel punto togliete  il baccello di vaniglia. Filtrate l’ alcool ed unitevi il composto con la panna, mescolate ed imbottigliate, conservate in freezer per due settimane prima di servire. Potrete gustarlo come semplice liquore digestivo, per insaporire e bagnare dolci e pan di Spagna, oppure per rendere alcolica una crema da mangiare al cucchiaio.