come fare la frutta candita

La frutta candita è l’ ingrediente principe di molti dolci, soprattutto della tradizione siciliana, ma non solo, ricordiamo ad esempio il panettone o la colomba, consumati nelle festività in tutta Italia e non solo. Per candito ci riferiamo ad una caramellatura della frutta e non solo infatti oltre ai soliti cedro, arancia e limone, abbiamo anche la zucca ad esempio. In commercio è possibile acquistare dei canditi in pratiche confezioni già pesate e pronte all’ uso, reperibili in quasi tutti i supermercati e negozi che vendono generi alimentari, ma se siete amanti del fai da te e comunque avete voglia di preparare un prodotto genuino, privo di conservanti e coloranti e ricco di sapore, vediamo insieme come fare la frutta candita:

per prima cosa vi occorreranno 1 kg di bucce di agrumi non trattati ( limoni, arance, cedro ecc..), 200 cc di acqua ed 1,20 di zucchero.E’ molto importante che per questa ricetta utilizziate della frutta biologica, per evitare il rilascio nel nostro organismo di sostanze che non ci fanno bene. Cominciate la vostra preparazione lavando con cura la frutta e tagliandone la buccia a listarelle, poi trasferite queste buccie all’ interno di una pentola dove avrete versato dell’ acqua e lasciatela al suo interno per un giorno intero, cambiando l’ acqua ogni 8 ore. Trascorso il tempo utile, recuperate le vostre bucce e tuffatele in una pentola con dell’ acqua che avrete disposto sul fuoco, quando questa bollirà, quindi lasciatele cuocere per 20 minuti per togliere l’ eventuale retrogusto amaro, poi recuperatele, scolatele e lasciatele asciugare su qualche strappo di carta assorbente. Dopo qualche ora riempite un pentolino con la quantità di acqua e di zucchero indicata e lasciate che lo zucchero si sciolga grazie al calore del fuoco all’ interno dell’ acqua , quindi unite le bucce e portate ad ebollizione, quindi lasciate cuocere una mezzora a fiamma bassa. Poi prelevate le bucce aiutandovi con una schiumarola e fatele rotolare all’ interno di un piatto dove avrete disposto dello zucchero, quindi lasciate raffreddare e riponete nei contenitori per conserve, inoltre per un tocco ancora più goloso potrete intingerle nel cioccolato fondente fuso.