Come fare la marmellata di ciliegie

La marmellata è una conserva molto amata e cara alla pasticceria di tutto il mondo, possiamo infatti usarla per farcire un dolce, delle fette biscottate, del pane tostato, dei biscotti e chi più ne ha più ne metta, l’ unico limite sarà la vostra fantasia! Solitamente chi non ha troppo tempo a  disposizione o comunque è poco avvezzo ai fornelli può acquistare la marmellata, del gusto che preferisce normalmente già pronta all’ uso al supermercato.  Ma chi invece ha voglia di mettersi in gioco e vuole divertirsi a prepararla in casa, secondo tradizione, sicuramente avrà delle ottime soddisfazioni ed otterrà un prodotto genuino, senza coloranti nè conservanti. Oggi in particolare vediamo insieme   come fare la marmellata di ciliegie:

per prima cosa dovrete preparare tutto l’ occorrente, ovvero 1 kg. di ciliegie, 500 g. di zucchero, 1 limone e dei vasetti per conserve con chiusura ermetica.

Iniziate la preparazione della marmellata lavando con cura le ciliegie, poi denocciolatele e  tagliatele a pezzi. In una pentola dai bordi alti adagiate le ciliegie a pezzi e ricopritele con lo zucchero,coprite con il coperchio e lasciate macerare tutta la note. Il giorno dopo quindi, portate la pentola su una fonte di calore e e lasciate cuocere per una circa 50 minuti, dal momento dall’ ebollizione. Di tanto in tanto abbiate cura di   eliminarela schiuma, aiutandovi con una schiumarola. Quando la marmellata apparirà sufficientemente densa ( potrete testarlo versandone una goccia su di un piatto, lasciate raffreddare, poi inclinatelo e controllate con non coli subito via). Sterilizzate i vasetti  e  aggiungete il succo del  limone alla marmellata, quindi versate nei vasetti  lasciando  un cm.  libero poi tappate e capovolgete il vasetto se intendete conservarla, altrimenti omettete il passaggio della sterilizzazione dei vasetti e conservate direttamente in frigo.