Come fare la marmellata di peperoncino

Il peperoncino è uno di quegli ingredienti che o si ama o si odia, il suo sapore molto intenso e piccante infatti, se ad alcuni fa impazzire ad altri può dar fastidio e risultare addirittura allergizzante. Se appartenete alla prima categoria e mettereste il peperoncino ovunque, eccovi una sfiziosa idea culinaria, alla quale non potrete resistere, vediamo allora come fare la marmellata di peperoncino:

per la sua preparazione dovrete procurarvi 100 g. di peperoncini rossi freschi, 400 g. di peperoni rossi, 250 g. di zucchero, 25 ml. di vino rosso ed una presa di sale.

Ora passate alla preparazione vera e propria cominciando dalla sterilizzazione del/i vasetto/i che andrete ad utilizzare per le vostre marmellate al peperoncino, riempiendoli d’ acqua e facendoli cuocere in forno o al microonde ( assicuratevi prima che si tratti di vetro infrangibile), poi lasciateli  gocciolare per qualche giorno, fino  a completa asciugatura. Dopo questa operazione di base lavate ed asciugate con cura i peperoni ed i peperoncini, poi eliminate gli scarti e tagliate tutto in piccoli pezzi, che trasferirete all’ interno di una pentola. Poi unitevi lo zucchero, il vino e la presa di sale, mescolate un poco e portate sul fuoco. Lasciate cuocere a  fiamma bassa con il coperchio leggermente aperto per circa un’ ora mescolando di tanto in tanto. Trascorso il tempo utile alla cottura passate tutto in un passaverdure oppure con il frullatore ad immersione, ottenendo così un composto molto fluido che dovrete rimettere nuovamente sul fuoco e lasciar cuocere per altri 30 minuti circa  o comunque fin quando la marmellata assuma una consistenza densa. A questo punto potrete disporre la marmellata  ancora bollente nei vasetti, tapparli e disporli a  testa in giù. La vostra marmellata potrà in questo modo esser conservata ed utilizzata dopo un mese dalla preparazione, poi una volta  aperta dovrete trasferirla in frigo e consumarla entro pochi giorni.