Come fare la marmellata di uva

La marmellata di uva è  sicuramente un gusto insolito con il  quale avere a che fare, m a si  sa, la cucina è  sperimentazione  e gli abbinamenti  e le pietanze, talvolta   anche insoliti, spesso finiscono per diventare delle  vere e proprie chicche. Se allora vi piace l’ idea  di trascorrere circa un’ ora del vostro tempo a preparare una  bella confettura che potrete utilizzare, non solo per preparare dolci, torte, crostate, cupcakes o per spalmarci le fette biscottate a colazione,  ma  anche per accompagnare deliziosi formaggi dal  sapore intenso. Se anche  voi allora desiderate cimentarvi, vediamo insieme  come fare la marmellata di uva:

per prima cosa dovrete procurarvi  tutto il necessario per la vostra confettura d’ uva,  vale  a  dire  1 kg. d’ uva, mezzo chilo di zucchero, 1 limone e dei vasetti per conserve dotati di chiusura ermetica.

Dopo aver preparato tutto, cominciate a  lavare con cura le vostra uva, tagliate ogni chicco    a metà  e  svuotatelo dei  semini interni  e quindi versatela  in una pentola dai bordi alti  e ricopritele con il quantitativo di zucchero previsto.

Chiudete la pentola con il coperchio  il coperchio e lasciate a macerare l’ uva con lo zucchero per circa 8 ore. Trascorso il tempo utile trasferite la pentola sul fuoco e  fate cuocere il tutto  per  circa  un’ ora dall’ ebollizione.

Di tanto in tanto togliete  la schiuma, con l’ aiuto di una schiumarola, poi utilizzate il frullatore ad immersione per uniformare polpa e bucce.

Quando la  marmellata sarà cotta sarà bella densa, aggiungete il succo di limone filtrato e mescolate, quindi  sterilizzate i vasetti e versatevi la  marmellata dentro  lasciando  un cm. vuoto dal bordo, poi tappate e capovolgete il vasetto.

La marmellata d’ uva così preparata si conserva per un anno, mentre una volta aperta, per circa 15 giorni, se tenuta in frigo.