Come fare la paella di pesce

La paella è uno dei piatti tipici della  cucina  spagnola, probabilmente il più rappresentativo. La paella può essere preparata  a  base di carne   o  a base di pesce, molto dipenderà  dal desiderio del momento, o dalle proprie  preferenze personali . Ad igni modo, il piatto prende il nome dalla pentola nella quale viene tradizionalmente cotto, ossia la “paellera” (casseruola bassa e ampia, dotata di manici). Nel nostro paese, la paella più amata è  quella a  base di pesce, se anche  voi allora desiderate prepararla, vediamo insieme come fare la paella  di pesce:

se intendete prepararla  anche  voi quindi, dovrete procurarvi

1 kg di Riso
1 kg di gamberi
1 kg di cozze
1 kg di vongole
1 kg di seppie o calamari
½ kg di piselli
1 peperone rosso
1 peperone verde
2 pomodori maturi
1 bicchiere di vino bianco
1 cipolla
Brodo
Zafferano q.b.
Olio extra vergine d’oliva
Sale e pepe

Dopo aver preparato tutto il necessario, passate pure a preparare la ricetta pulendo i calamari, poi passate sgusciare i gamberi ed eliminate la testa..

Aprire poi le cozze e le vongole, immergendole nell’ acqua, in una casseruola; in seguito, si potrà utilizzare il loro brodo per il riso, dopo averlo opportunamente filtrato.
Si mettono dunque i peperoni in forno per farli seccare e poterli successivamente spellare più facilmente; si sbucciano i piselli, si tagliano i pomodori a piccoli pezzi, e si trita finemente la cipolla.
A questo si mette una padella antiaderente, con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, sul fuoco e si fa appassire la cipolla e i peperoni, tagliati a listarelle. Dopo una decina di minuti, si aggiungono le seppie o i calamari e i piselli, ed i pomodori tagliati a pezzetti,  si fa far sfumare il tutto con il bicchiere di vino bianco.
Appena questi ingredienti sono quasi cotti, si aggiungono i gamberi, le cozze e le vongole, poi si aggiungono il riso e lo zafferano, poi man mano aggiungere il brodo dell’acqua delle vongole e delle cozze, quindi aggiustare il tutto di sale e pepe. Quando il riso è cotto, ossia dopo circa 15 minuti, si spegne il fuoco e si guarnisce con il prezzemolo.