Come fare la pasta

Preparare la pasta fatta in casa può sembrare, soprattutto ai più giovani una tradizione ormai obsoleta, fuori moda, da riservare alle nonne o al massimo alle mamme. In realtà, fare la pasta in casa non è così complicato come si potrebbe immaginare; al contrario con un po’ di fantasia, pratica e manualità è possibile preparare una pasta buonissima, decisamente più gustosa di quella che acquistiamo già pronta.

Con poche e semplici “regole” è quindi possibile preparare la pasta in casa, riscoprendo i sapori di un tempo e divertendosi a preparare formati diversi come le tagliatelle, le pappardelle, i tagliolini, le orecchiette e così via.

 

Come fare la pasta: ingredienti base e procedimento

Come accennato precedentemente, preparare la pasta in casa non è eccessivamente complicato, mentre i vantaggi sono numerosi; in primo luogo potete avere in tavola pasta sempre fresca, senza dimenticare la possibilità di controllare in prima persona la qualità degli ingredienti utilizzati, in modo da essere così davvero sicuri di cosa si sta mangiando.

Inoltre, una volta imparato il procedimento per fare la pasta in casa, è possibile lasciare spazio alla propria fantasia e divertirsi a creare formati o a sperimentare quelli tipici delle diverse regioni italiane.

Gli ingredienti di base per preparare la pasta in casa sono la farina, le uova, l’olio di oliva e il sale. Il segreto sta nel giusto dosaggio tra questi diversi ingredienti, dosaggio che varia molto sia a seconda del tipo di pasta che si vuole preparare sia in base alle diverse tradizioni regionali.

La tradizione emiliana, ad esempio, per la classica pasta fresca all’uovo prevede per ogni 100 grammi di farina, una presa di sale, 1 uovo e qualche goccia di olio extravergine di oliva, che viene aggiunto per dare alla pasta una consistenza più elastica e soffice. Il tipo di farina da utilizzare per la preparazione della pasta è “00”, privo di crusca.

Nelle regioni del Sud Italia, molto diffusa è invece la pasta fresca di grano duro, per la cui preparazione si deve invece utilizzare la farina di grano tenero e la semola di grano in quantità pari, ricordandosi di impastare la farina utilizzando acqua leggermente salata e tiepida.

Queste sono, diciamo, le ricette di base e partendo da queste potete realizzare qualunque tipo di pasta fresca, variando non solo la “forma” ma anche il tipo di farina (farina integrale, farina di grano saraceno, farina di ceci, farina di patate e così via) oppure aggiungendo altri ingredienti per dare un tocco di creatività alla pasta e portare in tavola un bel piatto di pasta nera al nero di seppia, di pasta gialla alla zucca e di pasta verde agli spinaci.

Insomma, preparare la pasta in casa non solo è semplice ma anche divertente e creativo.