Come fare la pasta frolla morbida

La pasta frolla è una di quelle preparazioni gastronomiche che tutti dovrebbero saper fare, questa infatti si rende protagonista di un grandissimo numero di ricette, sia dolci che salate, pertanto averne sempre un panetto congelato in frigo o saperla preparare ad occhi chiusi, può rendersi particolarmente utile, anche in caso di ospiti improvvisi o per accontentare i palati più esigenti. E’ vero che in commercio, praticamente in tutti i supermercati possiamo trovarne di confezionate già pronte all’ uso, ma  a parte il costo piuttosto elevato, la qualità degli ingredienti chela compongono lasciano spesso a desiderare. Se anche voi allora desiderate preparala in casa, inj una versione friabilissima e particolarmente golosa ed adatta soprattutto per lòe preparazioni dolci, vediamo insieme come fare la pasta frolla morbida :

per preparare della pasta frolla morbida per uno stampo rotondo da 24 cm vi occorreranno 250 g. di farina, 2 uova, 100 g. di zucchero a velo, 150 g. di burro, 1 cucchiaio di buccia di limone grattugiato ed un cucchiaio di lievito per dolci. Dopo aver preparato i pochi ingredienti necessari, si comincia la preparazione della ricetta versando al farina a  fontana su una spianatoia, al centro della quale, dovrete scavare un pochino per versarci lo zucchero a velo , le uova leggermente sbattute, il lievito, la buccia di limone ed il burro freddo tagliato a  a tocchetti. Lavorato rapidamente gli ingredienti per evitare che l’ impasto diventi appiccicoso. Se dovesse risultare eccessivamente “sbricoloso” o secco, all’ impasto potrà essere aggiunto un cucchiaio di acqua gelata e continuare a  lavorare fino all’ ottenimento di un panello liscio, morbido ed omogeneo, che avvolgerete nella pellicola trasparente per alimenti e   lascerete in frigo a riposo per mezzora. Dopo, riprendete l’ impasto e stendetelo su un piano infarinato con l’aiuto di un matterello. A questo punto la base e prota, non vi resta che ritagliarla con delle formine per fare dei  biscotti, rivestire delle tegli o degli stampini per crostate, tartellette ecc… Poi  in genere si inforna  a 180° per una ventina di minuti, salvo diversa indicazione della ricetta.