Come fare la pastella

Fare la pastella è uno step fondamentale se si desidera preparare una bella frittura golosa, che resti  morbida all’ interno ma croccante fuori. Si tratta di una preparazione di base di quelle maggiormente utilizzate in cucina, sia dagli intenditori che dalla massaia di turno, chiaramente ognuno poi seguirà la ricetta che preferisce e con la quale si è trovato meglio dopo tanto sperimentare. C’ è chi la prepara a base di acqua frizzante,chi di birra, chi con le uova, il latte ecc.., ad ogni modo si avrà la possibilità di avere una perfetta doratura di verdure,  crostacei, pesce, frutta,  carne, impasti ecc.. Ma vediamo nel dettaglio quindi come fare la pastella:

per realizzare 1 kg di frittura vi serviranno 2 uova, 200 ml di latte ed una presa di sale. Dopo aver predisposto i pochi ingredienti utili, potrete passare pure alla preparazione pratica. Chiaramente si partirà pulendo le verdure, il pesce o qualsiasi altro ingrediente che desiderate poi pastellare e friggere. Procedete dividendo i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve  ben ferma e conservateli. Poi potrete lavorare i tuorli con l’ aiuto delle fruste elettriche, poi aggiungete anche il sale ed il latte freddo a filo continuando a montare, poi incorporate poco alla volta la farina ed infine aggiungete gli albumi montati a neve mescolando con cautela evitando che si smontino. Ora potrete intingere nella pastella appena preparata i vostri alimenti e tuffarli in olio bollente per friggere. Quando la frittura sarà bella dorata, prelevatela dall’ olio con l’ aiuto di una schiumarola e tamponate l’ eccesso di olio poggiandola su qualche strappo di carta assorbente. Lasciate appena riposare un minuto e servite pure le vostre fritture in pastella come antipasto, contorno o se preferite, come piatto unico misto.