come fare la piega torchon

La piega torchon è diventata in breve tempo molto di moda perché il risultato che si ottiene anche a casa è molto bello, non richiede molto tempo e nemmeno grande manualità con spazzola e asciugacapelli.

Di seguito spiegheremo due metodi differenti per ottenere una perfetta piega torchon in casa. Il primo metodo prevede l’utilizzo di una piastra arricciacapelli.

Dopo lo shampoo applicate una spuma o altro prodotto per proteggere il capello dal calore, pettinate e procedete con una asciugatura morbida e vaporosa (a testa in giù è l’ideale per chi ha i capelli sottili).

Spazzolate nuovamente i capelli e con un pettine a coda definite la riga centrale. Selezionate ora una ciocca di capelli non molto doppia e a circa cinque dita di distanza dalla radice inserite la piastra arricciacapelli. Fate scorrere la piastra verso le punte girando i capelli a torchon. Se i capelli sono molto lisci e non mantengono bene la piega potete fissare i torchon con dei becchi d’oca rispettando la piega che gli avete dato con il ferro. Una volta finito a testa in giù passate le mani all’interno dei capelli così da sciogliere i torchon.

Se non avete la piastra per i ricci o non volete utilizzarla per non stressare troppo i capelli il metodo da seguire è il questo. Procuratevi diversi becchi d’oca che vi serviranno a fissare i torchon, un pettine a coda di plastica, un asciugacapellicon diffusore e una retina per capelli.

Dopo aver applicato un prodotto pre-asciugatura sui capelli appena lavati, pettinateli bene con un pettine a coda e separate bene la riga centrale. Selezionate sezioni di capelli più grosse sulla parte superiore e anteriore del capo e più strette nel resto della testa. Avvolgete le sezioni a torchon e fissatele con un becco d’oca. Mettete la retina che serve a non fare sciogliere le ciocche durante l’asciugatura. Se volete potete farli asciugare al sole ed evitare l’asciugatura con il diffusore. Una volta asciutti, sciogliete i capelli e aprite i torchon con le mani.