Come fare la polenta fritta

La polenta fritta è un antipasto davvero goloso da portare in tavola e da offrire ai vostri ospiti, essa potrà essere servita al naturale, accompagnata da qualche sfiziosa salsa, condita con delle spezie, o per una preparazione ancora più gustosa, può essere arricchita con salumi e formaggi tagliati a pezzetti. In ogni caso la sua preparazione è davvero semplicissima ma di sicuro effetto, vediamo allora come friggere la polenta:

gli ingredienti basilari che vi occorrono sono 100 g. di farina di mais, 500 ml di acqua, olio extra-vergine di oliva, 2 cucchiaini di sale, pepe, olio per friggere e salumi, formaggi e spezie (facoltativi).

Avviate la preparazione disponendo in una grossa pentola l’  acqua e portatela sul fuoco, quando essa bollirà unitevi il sale e la farina di mais, poca alla volta, setacciandola. Mescolate energicamente e di continuo in modo tale da evitare la formazione di grumi. Lasciate cuocere per circa 20 minuti e comunque fino a quando non risulterà bella cremosa. Quindi spegnete il fuoco ed aggiungete l’ olio d’ oliva ( ed eventuali salumi, formaggi e spezie) e mescolate con cura e lasciatela all’ interno della pentola fino a completo addensamento della polenta. Quindi versatela sopra ad un tagliere di legno e con l’ aiuto di una spatola, compattatela e livellatela il più possibile ( dovrà essere  alta circa 2 cm. ) ed aspettate che si raffreddi completamente. Intanto in una padella o nella friggitrice lasciate riscaldare abbondante olio, dividete quindi, aiutandovi con un coltello la polenta in tanti piccoli quadrati e friggeteli, verificando che entrambe i lati siano ben dorati, a  quel punto vorrà dire che la polenta è pronta e man mano, poggiatela su quale foglio di carta assorbente, per eliminare l’ eccesso di olio. A questo punto potrete servire il vostro sfizioso antipasto ai vostri commensali.