come fare la puccia

La puccia è un prodotto lievitato, tipico della cucina salentina, in particolare originario della città di Lecce. In qualsiasi pub del Salento, ma anche nei panifici, è possibile mangiare questa deliziosa sorta di panini, che poi potrete farcire e perchè no, consumare come pranzo al volo a lavoro. Esistono versioni semplici o arricchite, ad esempio alle olive. Ma vediamo insieme allora come farle in casa e scopriamo quindi, come fare la puccia:

per prima cosa dovremo procurarci gli ingredienti necessari, ovvero 250g di farina di grano duro 1/3 di bicchiere di olio extra vergine di oliva, 150 ml circa di acqua, 6 g di lievito di birra fresco, farina di semola q.b. ed una presa di sale. Dopo aver preparato questi pochi ingredienti indispensabili, passiamo pure a preparare la nostra ricetta. Si tratta di versare all’ interno di un ampio recipiente la farina setacciata ed il sale. Poi bisognerà sciogliere il lievito in acqua tiepida e la verseremo poco alla volta nella farina e cominciamo ad impastare. A questo punto aggiungete l’ olio e lavorate a lungo ed energicamente questo impasto, fino all’ ottenimento di un panetto morbido. Se l’ impasto dovesse risultare un po’ duretto, potreste aggiungere un goccio di acqua tiepida. A questo punto lasciate lievitare l’impasto per circa due ore fino e comunque fino al raddoppio del volume. Quando avrete raggiunto questo risultato, riprendete l’ impasto della puccia e dividetelo in piccoli panetti e ricopriamoli con della farina di semola rimacinata e lasciate lievitare un’altra ora coprendo con un canovaccio pulito, se preferite arricchire di gusto la vostra puccia, potrete aggiungere delle olive nere denoccialate, impastate nuovamente e lasciate a  lievitare . A questo punto cuociamo in forno per 35- 40 minuti a 180°