Come fare la ricotta

La ricotta è un latticino che si ottiene dal latte vaccino, ovino, caprino o di bufala, sebbene vi siano delle ricette che prevedono l’utilizzo congiunto di diversi tipi di latte. Accanto alla ricotta “tradizionale” esiste anche la ricotta salata o ricotta secca, una ricetta addizionata di sale che viene lasciata essiccare.

La ricotta è un alimento molto ricco di proteine e fortemente versatile in quanto può essere utilizzato per la preparazione di moltissime ricette: primi, secondi, contorni e addirittura gustosi dolci.

Sebbene venduta in moltissime varianti, che si differenziano tra loro per alcune caratteristiche legate soprattutto alla regione di produzione, è possibile anche fare la ricotta in casa con un semplice procedimento, facilmente replicabile anche da chi è poco pratico in cucina.

Per fare la ricotta, infatti, avrete bisogno di pochi ingredienti facilmente reperibili e non dovrete utilizzare nessuno attrezzo particolare; basta quindi solo un po’ di attenzione e di cura e potrete preparare la ricotta da sole in pochissimo tempo.

 

Come fare la ricotta: ingredienti e procedimento

Come detto, per fare la ricotta in casa avrete bisogno solo di pochi ingredienti, per la precisione di:

  • Latte intero
  • Sale
  • Panna fresca da montare/Latticello
  • Aceto di mele
  • Burro

Come prima cosa dovete mescolare un litro di latte interno con almeno 100 ml di panna fresca e poi mettere il composto a riscaldare, ricordandovi di aggiungere in cottura un po’ di sale. Nel caso in cui non volte utilizzare la panna da montare, potete sostituirlo con il latticello, un prodotto che è però un po’ più difficile da reperire.

Il composto deve essere riscaldato a fuoco medio, mescolando continuamente per evitare che il tutto si attacchi al pentolino; potrete toglierlo dal fornello solo quando vedrete formarsi una corona di bolle, segno che si è raggiunta la temperatura di 90°.

A questo punto, togliete il pentolino dal fornello e lasciate riposare per almeno 5 minuti; vedrete che in questa fase di “riposo” si formeranno molti grumi che diventeranno sempre più evidenti.

Prendete un colino e posizionatelo su una ciotola e appena il composto si sarà ben raffreddato potete cominciare a filtrala con il colino, facendo attenzione a eliminare tutto il liquido residuo o in eccesso. Ricordate di “conservare” un pò di liquido in più solo nel caso in cui volete ottenere una ricotta dalla consistenza più soffice.

Fatto questo, potete riporre il tutto in frigo per almeno 45 minuti.

A questo punto ottenete la cagliata, che come ben sapete non è propriamente ricotta.

Se volete fare la ricotta “tradizionale” allora dovete ricuocere il composto ottenuto sempre a fuoco lento e facendo attenzione a mescolare continuamente.

Trattandosi di una ricotta fresca e priva di conservanti è bene consumarla in giornata; potete mangiarla così al naturale oppure condirla con ciò che più vi piace. Se amate la ricotta dolce aggiungetevi sopra del miele, mentre se preferite la versione “salata” allora arricchitela con spezie  e trito di erbe fresche; in ogni caso il risultato sarà eccezionale e tutto da gustare!