come fare la salsa olandese

La salsa olandese, che in realtà ha origini francesi, pare si chiami così in quanto per la prima volta fu assaggiata da un sovrano olandese, ospite ufficiale in Francia, ed è una speciale preparazione salata da utilizzarsi come accompagnamento a pietanze a base di verdure, pesce e carne. In un certo senso ricorda la maionese ed anche in questo caso il contenuto calorico è molto elevato, ma soprattutto in occasione delle feste, possiamo concederci volentieri una piccola trasgressione, come in tutte le cose l’ importante è non eccedere. Se anche voi quindi intendete preparare questa ricetta, vediamo insieme come fare la salsa olandese:

se intendete prepararne un quantitativo necessario per circa 8 persone, vi occorreranno acqua 140 ml, aceto di vino bianco 20 ml, vino bianco 100 ml, il succo di mezzo limone, sale q.b., pepe bianco macinato q. b., 8 tuorli d’ uovo e 600 g di burro.

Dopo esservi procurati tutto il necessario, cominciate pure a preparare la vostra salsa olandese sciogliendo il burro a bagnomaria, poi disponete all’ interno di un pentolino l’acqua, il vino bianco e l’aceto bianco e lasciateli cuocere insieme fino a quando il liquido si sarà ridotto di volume. Mentre cuoce, potrete continuare la ricetta dividendo i tuorli dagli albumi, poi sbattete i tuorli con l’ aiuto di uno sbattitore elettrico e man mano aggiungete il liquido che stavate cuocendo a filo continuando a montare. Poi trasferite il composto di uova a bagnomaria e fate attenzione affinchè non bolla e con lo sbattitore elettrico continuate a montare le uova a bagnomaria. Infine unite il burro fuso ormai tiepido a filo e montate ed incorporatelo al composto. Quando avrete terminato aggiungete il limone ed aggiustate di sale e pepe . Ricordatevi di conservarla in frigo e di consumarla entro un giorno al massimo.