come fare la spaccata

La spaccata è una figura che eseguono in particolare le ballerine e gli atleti, d grande grazie ed esempio di flessibilità e potenzialità del nostro corpo. Solitamente si impara fin da piccole a fare la spaccata, magari in palestra, praticando ginnastica artistica, o tra amiche, pertanto siamo erroneamente portati a pensare che soltanto i bambini piccoli possono imparare e chi ci riesce da adulto è perchè fin da bambino ha continuato ad esercitarsi, acquisendo una certa flessibilità. Questo è parzialmente vero in quanto se è corretto affermare che i bambini imparano a fare la spaccata più facilmente e che l’ allenamento sicuramente sul lungo periodo paga, è anche vero che in normali condizioni fisiche e di salute, anche una persona adulta può imparare ad eseguirla. Vediamo insieme allora come fare la spaccata:

per fare la spaccata, la cosa più importante è migliorare la flessibilità dei propri muscoli, solo in questo modo infatti, riusciremo ad allungare i muscoli, fino al punto di eseguire una corretta spaccata. Esistono diversi esercizi, da poter eseguire anche a casa, per migliorare la flessibilità dei muscoli. Per cominciare possiamo poggiare il piede ad una parete ed allungare man mano la gamba, ripetere più volte prima da un lato e poi dall’ altro. Poi sdraiamoci a terra e solleviamo le gambe insieme ed appoggiamole alla parete, cercando di raggiungere il punto più alto possibile. Poi rialzatevi e chinate la schiena in avanti, cercando di toccare i piedi con le mani. Poi abbassiamoci a terra piegando una gamba in avanti e facendo andare la gamba posta dietro, il più lontano possibile, toccando a terra con lo stinco. Dopo qualche mese di preparazione, durante i quali avrete cercato di migliorare la vostra flessibilità muscolare sarete pronti per provare ad eseguire la spaccata, indossando abiti comodi e dopo un’ opportuna fase di riscaldamento. Successivamente passate ad una fase di stretching. A questo punto non vi resta che fare la vostra spaccata frontale o laterale, divaricando le gambe e scendendo lentamente fino a toccare a terra.