Come fare la torta rovesciata all’ arancia

La torta rovesciata all’ arancia è un dolce piuttosto insolito che proponiamo  come alternativa ai più noti plumcake o  dolci alla frutta tradizionali. Questa torta “rovesciata” si distingue per la  sua particolare caratteristica  di esser preparata con la  frutta  e il caramello disposti sul fondo  di una  teglia, sui quali si adagia poi l’ impasto  che  andrà cotto al forno. Poi quando è pronta, si capovolge appunto, scoprendo anche un aspetto estetico davvero  carino, questa torta quindi è anche  perfetta in caso  di ospiti. Vediamo insieme allora come preparare la torta rovesciata all’ arancia:

per preparare questa torta in uno stampo da 24 cm vi serviranno:
2 uova, 1 vasetto di yogurt bianco, 100 gr di zucchero, 150 gr di burro, 150 gr di farina 00, 1 bustina di lievito per dolci, 1 cucchiaino di essenza di limone. Poi per la base 50 gr di succo di arancia, 300 gr di fettine d’ arancia non trattate e 100 gr di zucchero.

Dopo esservi procurati  tutti gli ingredienti passate alla realizzazione  pratica della ricetta disponendo lo zucchero e il succo di arancia filtrato in un pentolino e  portatelo sul fuoco fino ad ebollizione. Continuate a mescolare sempre, fino alla formazione  di un caramello ambrato, piuttosto fluido, quindi rapidamente versatelo in uno stampo ricoperto di carta forno. Direttamente sul caramello poggiateci le  fette di arancia. Nel frattempo preparate l’ impasto montando le uova con lo zucchero con le  fruste, poi aggiungete lo yogurt, la farina e il lievito e mescolate bene. In ultimo vi si aggiunge anche  il burro fuso intiepidito e l’ aroma  di limone. A questo punto versate l’ impasto nello stampo, sopra alle fette di arancia e  cuocete per circa 40 minuti in forno ventilato preriscaldato a 185°C. Quando la vostra torta rovesciata all’ arancia sarà cotta lasciatela giusto intiepidire per non scottarvi e capovolgetela su un piatto da portata, quindi staccate velocemente la carta da forno prima che  il caramello  si  solidifichi  e non riusciate a staccarla, quindi affettate e  servite.