come fare le amarene sotto spirito

Le amarene sotto spirito rappresentano una  di  quelle tradizioni  dure  a  morire. Se è vero infatti che la vita quotidiano  ci porta  ad  avere sempre molto da fare e le giornate davvero piene  di impegni, al punto che non ci lasciano spazio  per fare molto altro, è  anche  vero  che  spesso  siamo disposti a  ritagliarci  dei momenti per mantenere vive  quelle tradizioni  di famiglia e per coccolarci  con una preparazione  genuina. Queste amarene, possono essere mangiate tal  quali,  come  alternativa  al liquore di fino pasto, o possono essere utilizzate per preparare dolci, cioccolatini, gelati o per l vostre decorazioni  golose.  Vi  stupirete  di quanto in realtà  sia facile  preparare questa conserva e farete un figurone  ogni volta che  le offrirete  ai  vostri ospiti. Se siete curiosi  di  cimentarvi allora, scopriamo insieme come fare le amarene  sotto  spirito:

per prima  cosa,  dovremo procurarci tutto l’ occorrente, ovvero:
1/2 kg di amarene
250 ml di alcool
100 gr di zucchero
170 ml di acqua
2 stecche di cannella

Dopo  aver preparato i pochi ingredienti necessari, passiamo pure a preparare la  ricetta, partendo dallo sciroppo. Dobbiamo versare in un pentolino l’ acqua e  lo zucchero, portiamolo  quindi  sul fuoco e lasciamo cuocere fino  a  completo  scioglimento dello zucchero. Quindi   lasciatelo raffreddare. Nel frattempo, lavate con cura le   amarene e scegliete solo i frutti più  sodi  e  integri, quindi  asciugatele  con cura. Trasferite le amarene  all’ interno del vasetto, poi aggiungete   anche  le stecche di cannella e versatevi  lo sciroppo  allo zucchero raffreddato. Infine riempite del tutto il vasetto  con l’alcool puro. Quindi  avvitate il tappo  e  conservate. Ricordatevi che per  avere un sapore ottimale, le   amarene sotto  spirito, devono riposare al buio per almeno tre mesi prima di  consumarle, affinchè  si impregnino per bene. La preparazione  si  conserva  per un  anno  dalla preparazione.